Future Trends & Tech

Realtà Virtuale e viaggi nello spazio: l’infinito visto dal divano di casa

Realtà Virtuale e viaggi nello spazio

Realtà Virtuale e viaggi nello spazio: l’infinito visto dal divano di casa. La valida alternativa al costosissimo turismo spaziale

E mentre i miliardari prenotano il loro posto in prima fila per la corsa verso il turismo spaziale; le persone normali devono cercare alternative più “sostenibili” per arrivare in orbita. Per questo, per tutti quelli che non vogliono sborsare 200mila dollari per una “gitarella” nello spazio, possono ricorrere ad alcune tecnologie basate sulla realtà virtuale.

Nella nuova serie di Time Space Explorers: The ISS Experience, le persone meno ricche possono osservare da vicino com’è visitare la Stazione Spaziale Internazionale. 

L’idea è partita da Felix & Paul Studios, una società con sede a Montreal, che ha sviluppato una telecamera VR personalizzata da collegare al robot Canadarm2. Questo potente strumento può catturare a 360° la vita dentro e fuori la ISS, regalando alle persone un’esperienza tanto immersiva, quanto economica.

Ovviamente l’esperienza VR non permette di provare l’assenza di gravità dello spazio; ma a meno che tu non abbia milioni di dollari da spendere per un viaggio a bordo di un volo SpaceX, Blue Origin o Virgin Galactic, resta l’unica soluzione.

Realtà Virtuale e viaggi nello spazio: come funziona?

La fotocamera è una versione personalizzata della Z-Cam V1 Pro già disponibile sul mercato. È dotato di sensori 4K che scattano immagini a 360 gradi con una straordinaria risoluzione 8K per la migliore immagine possibile.

Per gli esperti si tratta di un esperimento per catturare la Terra in 3D stereoscopico, formato a 360 gradi dallo spazio, al di fuori della stazione spaziale; un’operazione mai tentata prima che però potrebbe portare a un nuovo tipo di turismo spaziale e, ovviamente, a forme di intrattenimento sempre nuove.

I primi episodi della serie dovrebbero essere disponibili già per la fine dell’anno come esperienze VR immersive l’Oculus Store per i visori Rift, Quest e Quest 2.

Certo, non sarà come andare realmente in orbita; ma a un prezzo molto più contenuto sarà possibile vedere com’è la vita nello spazio e stando comodamente seduti sul divano di casa. Insomma, in attesa che i prezzi dei biglietti per lo spazio diventino più economici, questa è forse l’alternativa migliore per tutti i non miliardari nel mondo.

Realtà Virtuale e viaggi nello spazio: l’infinito visto dal divano di casa

Iscriviti alla newsletter per leggere contenuti sempre freschi ed energetici

Articolo aggiunto ai tuoi preferiti

.

0:00:00

0:00:00

Condividi questo contenuto su: