Corporate Innovation
Startup & Entrepreneurship

L’Innovation Lab by Seedble: l’Idea Garage

innovation lab

Gli innovation lab sono un buon modo per esplorare nuove tecnologie e idee da lanciare sul mercato. Cosa sono e come funzionano?

Fare e gestire l’innovazione non è facile. Il contesto lavorativo in cui viviamo talvolta limita la possibilità di innovare e migliorarsi, e quindi se non ci vengono in mente nuove idee spesso non è per mancanza di volontà o propensione all’apprendimento, ma perché l’ambiente che ci sta intorno risulta statico e poco stimolante.

Ad oggi l’innovazione può e deve essere generata anche all’interno delle aziende, dalle persone che le popolano e le animano ogni giorno. Quello che è indispensabile è creare quella cultura aziendale in grado di allineare tutti sulla stessa linea di pensiero, che deve essere aperta all’innovazione e al cambiamento

Un modo per stimolare l’organizzazione ad essere innovativa è predisporre dei percorsi interni in cui i “dipendenti” (da questo momento, le persone) possono proporre nuove iniziative, opportunità e idee, non necessariamente in linea con il core business aziendale.

Le aziende, soprattutto le grandi corporate, hanno scoperto, infatti, ormai da qualche anno che gli innovation lab sono un buon modo per esplorare nuove tecnologie e idee da lanciare sul mercato.

Ma che cos’è un innovation Lab

Googolando” a destra e a manca, i riferimenti internazionali non mancano, ma scarseggiano quelli nazionali, e quando ci sono, hanno spesso un significato diverso. 

Nel tempo ho cercato di unificare le diverse definizioni trovate in rete per riuscire a spiegare il concetto in poche righe, e ad oggi questo è il risultato:

È un laboratorio di idee, un percorso guidato all’interno di un’organizzazione, che fa leva sull’intrapreneurship stimolando la generazione di nuove idee di business che vengono supportate, condivise e selezionate da tutto il team.

Tradotto: è un “laboratorio dell’innovazione” che quindi prevede la presenza di uno spazio fisico all’interno del contesto aziendale che sia adeguato e attrezzato per la stimolazione di nuove idee

La definizione tocca anche il concetto di intrapreneurship (vedi articolo spremutedigitali.com/intrapreneurship-in-azienda/) e quindi la capacità dell’azienda di vedere le proprie persone non più come solo dei dipendenti, ma anche come potenziali imprenditori, dando loro spazi, opportunità, ma soprattutto fiducia per proporre e convalidare idee innovative.

Fondamentale poi è la presenza di un team attivo e partecipe che metta a disposizione le proprie competenze per i vari progetti.

Anche noi in Seedble, da poco meno di un anno, abbiamo inaugurato il nostro Innovation Lab che prende il nome di Startup Garage.

Come funziona l’Idea Garage by Seedble?

fasi dello startup garage seedble
Immagine di repertorio dal secondo Startup Garage di Seedble in Phluid.

Con cadenza mensile diamo la possibilità a tutti i colleghi di proporre e raccontare delle idee (qualsiasi cosa passi per la testa) sia in formato online, tramite un google form, sia tramite un box fisico riposto nella sala break.

Le info richieste sono:

  • nome dell’idea;
  • una breve descrizione della stessa;
  • che tipo di problema potrebbe andare a risolvere la soluzione citata. 

Domande facili, risposte semplici; in questa prima fase conta l’intuizione.

Condivisione, social voting, pitch e valutazione dell’idea

Nel periodo di tempo successivo le idee vengono condivise, votate e giudicate da tutto il team tramite delle modalità di social voting che porteranno le 3 migliori idee a sfidarsi in un pitch day con tanto di giuria esterna selezionata. In questa fase di valutazione, l’idea viene approfondita dai proponenti, è qui che si inizia a ragionare in ottica di impatto sociale e fattibilità economica per la società.

La giornata di pitch segue il classico format: 5 minuti per presentare l’idea raccontando il problema, la soluzione, il target di riferimento, il business model e le risorse necessarie per portarla avanti.

Come presentare un pitch efficace che catturi gli investitori?

Terminate le presentazioni, una giuria composta da membri della società, partner e altri investitori si riunirà per decidere l’idea da portare allo step successivo.

L’idea premiata vince in premio un “validation kit”, ovvero un budget – quantificato in base alle esigenze, ma di almeno 2,5k – che servirà per coprire tutte quelle spese che serviranno per la fase successiva, ovvero quella della realizzazione di un prototipo!

Dal momento della premiazione alla fase di prototipazione ci sono poi circa 3 mesi di lavoro che vedono il coinvolgimento sia di risorse interne che esterne all’azienda.

Le prime due (di tante) edizioni dell’Idea Garage hanno dato i propri risultati non solo in termini di quantità e qualità delle idee proposte, ma anche a livello di employee engagement, vedendo la partecipazione attiva e il coinvolgimento di tutto il team in tutte le fasi dell’innovation lab.

Ma alla base del successo del Garage c’è una sola, grande consapevolezza: nell’era dell’Open Innovation, le buone idee hanno maggiori probabilità di successo se condivise e supportate dalle persone giuste.

L’Innovation Lab by Seedble: l’Idea Garage

Iscriviti alla newsletter per leggere contenuti sempre freschi ed energetici

Articolo aggiunto ai tuoi preferiti

.

0:00:00

0:00:00

Condividi questo contenuto su: