Future Trends & Tech

Google, l’azienda vuole sviluppare dei chip personalizzati per i suoi dispositivi

Google Chip proprietari

Google, l’azienda vuole sviluppare dei chip personalizzati per i suoi dispositivi. Le novità tecnologiche in arrivo per la grande G

Google sta iniziando a sviluppare dei piani per produrre i propri chipset interni personalizzati pensati per i futuri Chromebook. L’idea è produrre “in casa” tutti i chip interni per tutti i dispositivi della grande G che usciranno nei prossimi anni.

Alcune fonti certe all’interno dell’azienda, confermano che i ricercatori stanno testando piani per affidarsi esclusivamente alle proprie unità di elaborazione centrale personalizzate; spinti anche dal recente successo ottenuto da Apple nella produzione di propri componenti personalizzati. 

Per molti questo rapporto non è qualcosa di inaspettato; la società, infatti, ha già mostrato al mondo l’esistenza del primo chip mobile proprietario, il Tensor, che dovrebbe essere rilasciato nei prossimi Pixel 6 e Pixel 6 Pro in arrivo quest’anno. L’idea è di rilasciare questi dispositivi per ottobre 2021, ma non ci sono ancora informazioni utili al riguardo.

Google: chip personalizzati e nuovi dispositivi in arrivo per il 2021?

Secondo Nikkei Asia, sembra che Google stia pianificando di passare dallo sviluppo di unità di elaborazione mobile solo a CPU a tutti gli effetti per i propri dispositivi Chromebook.

Naturalmente, questi chip dovrebbero essere molto più robusti di quelli visti all’interno di un Pixel; anche se non ci sono ancora specifiche tecniche ben definite ma solamente tante indiscrezioni che circolano in rete.

L’idea, comunque, è quella di sviluppare due linee di processori diversi, una pensata per il desktop e una per il mobile e laptop; cosa che porterebbe l’azienda a diventare un produttore davvero importante di chip pensati per soluzioni diverse.

Anche qui nessuna conferma da parte di Google che si è limitata a “seguire” con interesse l’esempio di Apple e dei nuovi chip personalizzati prodotti per i suoi dispositivi più famosi.

Probabilmente bisognerà aspettare ancora qualche settimana prima che la società diffonda qualche informazione in più; con buona possibilità queste coincideranno con il lancio dei nuovi Pixel e dei nuovi Chromebook che potrebbero arrivare già per la fine del 2021, salvo ulteriori imprevisti dovuti all’emergenza sanitaria.

Google, l’azienda vuole sviluppare dei chip personalizzati per i suoi dispositivi

Iscriviti alla newsletter per leggere contenuti sempre freschi ed energetici

Articolo aggiunto ai tuoi preferiti

.

0:00:00

0:00:00

Condividi questo contenuto su: