Corporate Innovation

Zoom, tante novità in arrivo per il celebre software per le videoconferenze

Zoom

Zoom, tante novità in arrivo per il celebre software per le videoconferenze. Cosa cambia per l'applicazione e i suoi utenti?

Zoom prevede di espandere il supporto per le trascrizioni live automatiche con l’aggiunta della traduzione live; l’idea è di trasformare la sua funzionalità di lavagna in un’app sempre più completa.

È stato annunciato che trascrizioni live automatiche / sottotitoli in inglese arriveranno sugli account Zoom gratuiti nel febbraio 2022. La società ha affermato che prevede di fornire la trascrizione in tempo reale per (fino a 30 lingue aggiuntive) entro la fine del prossimo anno. 

Come parte di questa spinta, Zoom offrirà anche servizi di traduzione per account a pagamento, per supportare la traduzione in tempo reale in ben 12 lingue entro la fine del 2022. 

Non sono ancora noti i dettagli su quali lingue saranno supportate; ma sembra che questi miglioramenti siano un risultato diretto del know-how di apprendimento automatico acquisito con l’acquisizione della società di traduzione tedesca Kites.

Zoom, a cambiare è anche Whiteboard

L’altro grande cambiamento sta arrivando alla funzione lavagna di Zoom. Attualmente l’applicazione consente di creare e condividere lavagne durante le riunioni per scarabocchiare mentre avviene la presentazione; un’espansione pianificata che verrà lanciata in versione beta entro la fine dell’anno renderà Zoom Whiteboard disponibile al di fuori delle riunioni nelle app Zoom e sul Web. 

Gli strumenti di disegno di base non sembrano essere diversi da ciò che l’applicazione offre attualmente, il cambiamento principale è il modo in cui tratta Whiteboard, trasformandolo in un prodotto a sé stante; piuttosto che una “semplice” funzionalità all’interno del programma base.

Inoltre gli utenti saranno in grado di aggiungere note, disegni e commenti sulle bacheche e visualizzarli in qualsiasi momento.

All’inizio del prossimo anno, Zoom arriverà negli Horizon Workroom di Facebook. Lo spazio di incontro VR condiviso sarà in grado di ospitare riunioni video e connettersi a Zoom Whiteboard. In VR, si potrà fissare una lavagna alla scrivania virtuale o alla parete affinché tutti possano vederla e disegnare insieme ai colleghi che partecipano a una riunione tramite un computer tradizionale.

Insomma, sembra proprio che l’azienda abbia in serbo moltissime novità per il futuro. E allora non resta che aspettare il prossimo anno e poterle finalmente provare live.

Zoom, tante novità in arrivo per il celebre software per le videoconferenze

Iscriviti alla newsletter per leggere contenuti sempre freschi ed energetici

Articolo aggiunto ai tuoi preferiti

.

0:00:00

0:00:00

Condividi questo contenuto su: