Corporate Innovation

L’intelligenza artificiale può migliorare l’employee experience

intelligenza artificiale migliora employee experience

L’Intelligenza Artificiale sarà il futuro dell’Employee Experience? Prospettive di sviluppo dei modelli aziendali.

L’Employee Experience è sicuramente uno dei temi più importanti per il futuro delle aziende. Offrire una prospettiva efficiente e un workflow sempre più fluido, potrebbe però non essere semplice in tempi come questi, dove sono sempre maggiori le pressioni a cui vengono sottoposti i dipendenti e tutto il personale di un’azienda. Ci riferiamo principalmente alle trasformazioni repentine, agli strumenti di lavoro che cambiano di continuo e che devono essere utilizzati al meglio per favorire la naturale evoluzione dei paradigmi produttivi. L’Intelligenza Artificiale migliora l’Employee Experience, è infatti una delle risorse che può aiutare le imprese a riportare le persone al centro con un processo automatico e meritocratico.

Stiamo parlando di un’applicazione relativamente nuova nel settore delle risorse umane, ma anche di uno dei trend più “caldi” del momento, che sta prendendo piede a una velocità impressionante.

intelligenza artificiale per migliorare employee experience
L’Intelligenza Artificiale aiuta le imprese a migliorare l’Employee Experience.

Quale aiuto può arrivare dall’intelligenza artificiale?

Una Employee Experience efficace ha bisogno di alcuni imperativi imprescindibili, come il rispondere in tempi rapidi alle richieste dei dipendenti, ad esempio; oppure fornire loro tutto ciò di cui hanno bisogno e porre tutti sullo stesso piano in maniera equa, senza preconcetti di nessun genere. È chiaro che necessita di un sistema efficiente in grado di riconoscere le sfide future e di anticiparle, per garantire ai dipendenti la miglior esperienza possibile.

Come ben sappiamo, dalla salute e dal benessere dei dipendenti dipendono in larghissima parte le performance di un business, infatti il primo passo verso un’ottima employee experience è ascoltare i dipendenti e identificare le loro abilità e i loro talenti per assegnare il ruolo più consono.

È qui che entra in gioco l’Intelligenza Artificiale che consente di raccogliere i dati e di esaminarli per identificare i punti di forza e di debolezza dei team di lavoro e consolidare o migliorare le situazioni ritenute importanti.

intelligenza artificiale come sostegno ai team di lavoro
L’intelligenza artificiale è un supporto utile ai team di lavoro: i dipendenti sono più consapevoli delle loro competenze permettendo un migliore rendimento. 

Intelligenza artificiale ed employee experience: applicazioni pratiche

A seguire alcune delle migliori applicazioni dei sistemi di Intelligenza Artificiale in termini di Employee Experience

  • Maggiore automazione: gestire le risorse può essere un lavoro estremamente arduo. Naturalmente, le persone non sono in grado di prevedere il futuro, possono immaginare possibili situazioni, ma non possono avere la certezza delle cose. I dati cronologici, invece, associati all’Intelligenza Artificiale possono aiutare nella pianificazione delle risorse future, adattandosi al meglio alla situazione.
    Stiamo parlando di uno strumento potente che permette reazioni in tempo reale disponibili sia per i dipendenti, sia in prospettiva di un Customer Care efficiente.
  • Engagement: ai dipendenti e ai (potenziali) clienti non piace perdere tempo navigando sul sito o cercando in rete. Anche in questo caso l’AI può venire in soccorso dell’azienda riuscendo a indirizzare le persone, interagendo con loro al momento giusto e con la risorsa più appropriata.
    Chiaramente a una maggiore soddisfazione del cliente sarà consecutiva una maggiore soddisfazione dei dipendenti che possono entrare in gioco al momento più opportuno.
  • Semplificazione dei processi: l’Intelligenza Artificiale è un alleato potente per l’eliminazione di attività ripetitive che impediscono al dipendente di focalizzarsi in operazioni più strategiche e determinanti per il raggiungimento degli obiettivi.
  • Analisi dei dati: ogni singola interazione è, ovviamente, piena di informazioni fondamentali come tendenze, imprevisti, preferenze. Anche qui l’AI può giocare un ruolo cruciale archiviando tutti questi dati e comprendendo meglio le prestazioni dei dipendenti.
  • Chatobot e voicebot: questi due strumenti indispensabili basati sull’intelligenza artificiale nascono per rispondere alle domande dei clienti in qualsiasi momento e a qualsiasi ora. Questi bot possono dare informazioni preziose e in tempo reale, togliendo ai dipendenti l’incombenza di interrompere il proprio lavoro per rispondere a messaggi e chiamate.
  • L’integrazione dell’Intelligenza Artificiale rende più snello il lavoro degli HR Manager nella gestione delle risorse umane e nella loro formazione. Si riescono ad automatizzare gli aggiornamenti di informazioni quali policy aziendali e documentazioni, rendendole sempre aggiornate e accessibili; si semplifica il processo di recruiting e onboarding con la scrematura dei CV automatizzata e la ricerca dei migliori profili in linea con l’azienda tramite la ricerca automatica sul web o sui social network.

Tutte queste applicazioni appena elencate hanno come obiettivo principale quello di portare stabilità ed efficienza nei processi aziendali, per garantire una Employee Experience più performante che porterà un grandissimo vantaggio al business.

Intelligenza Artificiale per migliorare il ruolo dell’HR manager

Abbiamo parlato dell’importanza dei sistemi AI nel settore delle risorse umane. A questo proposito è importante sottolineare come una componente fondamentale dell’equazione sia costituita dai dati raccolti ed elaborati dal cervello elettronico. In questo modo la vita degli HR Manager si semplifica di molto e tutta la parte relativa all’analisi e ad alcune decisioni preliminari viene affidata al computer.

Tramite strumenti di matching è possibile migliorare la fase iniziale di recruiting; selezionando i profili più adatti e scartando quelli che non rispecchiano date caratteristiche. Un’operazione macchinosa che implica ore e ore di “scrutinio” dei candidati che, grazie all’AI viene delegata al “personale robotico”. In questo modo, oltretutto, si rimuovono i pregiudizi e le persone vengono scelte per le loro competenze e abilità. 

E ancora, l’AI si concentra sui dettagli pensando anche alla prospettiva futura del lavoro da svolgere. Con l’analisi dei CV si possono mettere in evidenza caratteristiche e argomenti utili per lo sviluppo delle attività che potrebbero essere interessanti per le prospettive di sviluppo dell’azienda.

migliorare employee experience nella fase di interview
Grazie all’intelligenza artificiale è possibile migliorare l’employee experience già dalla fase di interview tramite strumenti di matching.

L’AI aiuta anche nella gestione dei dipendenti

Tramite l’analisi delle performance e dei risultati si possono individuare le criticità e le persone meno coinvolte nella vita aziendale. In questo modo l’HR Manager può intervenire tempestivamente e organizzare al meglio il team di lavoro. Per questo in prospettiva di un sempre maggiore sviluppo futuro, molte aziende hanno già iniziato a lavorare per sfruttare al meglio le infinite possibilità dell’AI. 

I tempi cambiano, le aziende anche, e i bisogni delle persone si fanno più complessi e hanno sempre più bisogno di sentirsi al centro delle attività produttive. Per questo è necessario che gli vengano affidati compiti stimolanti e che sappiano sfruttare al meglio le caratteristiche di ognuno. E qui, non può che essere cruciale lo sviluppo di un sistema basato sull’Intelligenza Artificiale in grado eseguire i compiti meno interessanti, lasciando all’uomo ciò per cui è stato scelto. 

Quali prospettive future per intelligenza artificiale ed employee experience?

Employee Experience e Intelligenza Artificiale sono in costante evoluzione per la necessità delle aziende di fare innovazione in un mondo che cambia in fretta e per avere un impatto positivo sulle proprie risorse, nonostante i dubbi e le perplessità sulle applicazioni etiche e morali.

Cosa accadrà in futuro? Probabilmente quello che accade sempre in questi casi: la modernità prenderà il posto dei vecchi paradigmi produttivi. Serviranno investimenti corposi e la forza di volontà per capire e accettare il cambiamento. E in questo senso è chiaro che l’Intelligenza Artificiale e tutte le sue applicazioni possano essere un modello virtuoso da seguire; un nuovo paradigma efficiente che possa realmente traghettare le realtà produttive verso il futuro e aiutarle a essere competitive e performanti.

L’intelligenza artificiale può migliorare l’employee experience

Contatti

Via Prisciano, 72 - 00136 Roma

Articolo aggiunto ai tuoi preferiti

.

0:00:00

0:00:00

Condividi questo contenuto su: