Corporate Innovation

System Thinking e innovazione: come il pensiero sistemico può impattare sul nostro approccio

System Thinking e innovazione quali impatti

Quali gli impatti del System Thinking sull'innovazione di un'organizzazione? Per capire bisogna guardare l’azienda come un sistema a 360°.

In passato abbiamo spesso approfondito i temi della cultura aziendale e dell’accelerazione che questa può dare al percorso di rinnovamento della propria realtà. Una marcia in più si ottiene quando si è capaci di rompere gli schemi del passato osservando il proprio business in modo più ampio. Vediamo come il System Thinking può aiutarci in tal senso.

cosa vuol dire pensiero sistemico - Spremute Digitali
Cosa vuol dire system thinking e come può aiutarci nel rompere gli schemi?

Cosa vuol dire “Pensiero Sistemico”?

Il System Thinking, tradotto in italiano come Pensiero Sistemico, è un’analisi che mira a comprendere qual è il meccanismo che permette a un sistema complesso di far coesistere tutti i suoi ingranaggi, ognuno dei quali provoca delle interazioni e definisce il comportamento globale del sistema.

Il System Thinking è un framework per vedere le interrelazioni piuttosto che le cose, per vedere “schemi di cambiamento” piuttosto che “fotografie statiche”.

Peter Senge

system thinking il diagramma
System Thinking Framework

Tecnicamente, per comprendere meglio cosa sia il Pensiero Sistemico e come è possibile utilizzarlo al fine di migliorare il posizionamento strategico di un’organizzazione e di guidarne la trasformazione digitale e organizzativa, è necessario capirne la filosofia alla base, che si fonda su tre principi fondamentali:

  • la capacità di osservare il mondo che ci circonda in un’ottica di sistema complesso e con degli impatti interdipendenti;
  • la consapevolezza dell’importanza della struttura dei sistemi che stiamo analizzando e che determinano le situazioni con cui ci confrontiamo;
  • la comprensione che vi sono delle interazioni in tutte le parti del sistema e che ogni azione che intraprendiamo provoca una conseguenza nel sistema stesso.

Traducendo tutto ciò in un contesto aziendale, l’approccio sistemico fa sì che, piuttosto che soffermarci sulle singole parti della nostra organizzazione – ad esempio il Marketing o la Ricerca e Sviluppo – procediamo ad analizzare i comportamenti e le interazioni tra le sue diverse parti, lavorando così per armonizzarle verso il conseguimento di un obiettivo comune.

Se l’obiettivo comune è quello di portare innovazione in azienda e comprendere come gestirla nel migliore dei modi, allora il pensiero sistemico può aiutarci a vedere la nostra organizzazione come un insieme di risorse, competenze, persone che interagiscono continuamente tra loro per permettere a questo sistema di proseguire la sua strada.

System Thinking e innovazione

Un primo obiettivo, per esempio, può essere quello di lasciarsi alle spalle il vecchio paradigma della Closed Innovation e sposare appieno quello dell’Open Innovation.

Difatti, pensare di rispondere alle sfide del futuro con un approccio tradizionale e ormai obsoleto è un presagio del fallimento.

L’innovazione aperta presuppone, appunto, un’apertura degli schemi e dei confini aziendali che ha l’obiettivo di far accedere risorse e competenze dall’esterno permettendo la contaminazione e il confronto con l’ambiente circostante.

Il System Thinking facilita e accelera l’attuazione dell’Open Innovation perché premia le interconnessioni degli elementi che caratterizzano un sistema (persone, tecnologie, processi, tecniche).

Ma si sa: l’Open Innovation comporta anche un cambiamento fondamentale nella mentalità delle persone che si trovano ad affrontare il passaggio a questo paradigma e che devono abbandonare un pensiero lineare e gerarchico per applicarne uno più inclusivo e distribuito.

Alla base di questi due esempi c’è sempre la necessità, soprattutto da parte di imprenditori e manager, di comprendere che ogni elemento della propria organizzazione è interconnesso agli altri, ovvero di applicare il System Thinking.

Come applicare il Pensiero Sistemico alla propria organizzazione

system thinking e innovazione
Per iniziare ad applicare il Pensiero Sistemico nella propria organizzazione bisogna partire dalle basi e iniziare a guardare alle singole componenti dell’azienda come ad un sistema compreso nella sua interezza.

Per iniziare ad applicare il Pensiero Sistemico nella propria organizzazione bisogna partire dalle basi e iniziare a guardare alle singole componenti dell’azienda come ad un sistema compreso nella sua interezza e nelle sue molteplici proprietà. Una volta sviluppata questa visione, bisognerà poi procedere con l’osservazione attenta di tutti gli eventi e di tutte le interazioni esistenti tra le parti del sistema.

Una volta che il manager sarà giunto a questo punto, sarà in grado di determinare nuovi modelli di business oppure organizzativi che permetteranno di migliorarne le performance, eliminando ciò che non funziona (modelli mentali, BIAS cognitivi, vecchi processi, vecchi approcci).

Il System Thinking espande quindi la gamma di scelte disponibili per la soluzione di un problema, ampliando la nostra capacità di analisi in modo innovativo e differente. Allo stesso tempo, i principi del pensiero sistemico ci rendono consapevoli del fatto che non esistono soluzioni ottimali o perfette e che, soprattutto, non esistono soluzioni standard che possono funzionare su più organizzazioni.

Piuttosto, esistono modelli, approcci, paradigmi e strumenti che sono in grado di orientare e supportare alcune decisioni, ma ogni azienda è diversa dalle altre e sta a noi comprendere il modo migliore per portarla al prossimo livello.

System Thinking e innovazione: come il pensiero sistemico può impattare sul nostro approccio

Iscriviti alla newsletter per leggere contenuti sempre freschi ed energetici

Articolo aggiunto ai tuoi preferiti

.

0:00:00

0:00:00

Condividi questo contenuto su: