Future Trends & Tech

Tesla, nuovi aggiornamenti sul pilota automatico; Musk: “tenete le mani sul volante”

Tesla aggiornamento pilota automatico

Tesla, nuovi aggiornamenti sul pilota automatico. Molti i dubbi al riguardo al punto che Elon Musk ha twittato: “tenete le mani sul volante”

Nei giorni passati Tesla ha lanciato il tanto atteso aggiornamento alla suo famoso pilota automatico che offre ai suoi veicoli una serie di funzioni di assistenza alla guida.

Ma in un avvertimento ai proprietari che hanno pagato per la funzione FSD premium, l’azienda ha affermato che il software è ancora in beta e quindi “potrebbe fare la cosa sbagliata nel momento peggiore”. In più il team di sviluppo ha insistito sul fatto che i conducenti dovrebbero tenere “le mani sul volante e prestare maggiore attenzione alla strada”.

Queste raccomandazioni arrivano dopo una serie di incidenti mortali nel corso degli anni che hanno coinvolto veicoli Tesla; molto probabilmente in questi casi il conducente potrebbe non aver prestato attenzione mentre l’auto era in modalità Autopilot o FSD.

I critici dell’azienda californiana di auto elettriche hanno da tempo affermato che l’uso di termini come Autopilot e Full Self-Driving può essere frainteso; inoltre potrebbe portare alcuni conducenti a credere che il loro veicolo sia completamente autonomo, spingendoli a distogliere lo sguardo dalla strada.

Per questo l’azienda raccomanda di tenere sempre le mani sul volante. Tra i sistemi di sicurezza di Tesla c’è quello che avvisa il conducente e gradualmente ferma l’auto, se non si tengono le mani sul volante. Però recenti video caricati in rete dimostrano come il sistema possa essere ingannato facilmente; un “problemino” a cui l’azienda sta lavorando, mentre continua a raccomandare prudenza.

L’aggiornamento del pilota automatico di Tesla funziona davvero?

Consumer Reports ha effettuato il test poco dopo che una Tesla Model S si è schiantata contro un albero a  in Texas, uccidendo due persone. La polizia ha confermato che i due occupanti sono stati trovati sul sedile posteriore, senza nessun altro nel veicolo.

Sembra infatti che il veicolo stesse operando in Autopilot al momento dell’incidente; Elon Musk controllando i registri dei dati avrebbe smentito la cosa, ma allora che ci facevano i due uomini sul sedile dietro? E chi stava guidando l’auto?

Sono ancora in corso le indagini al riguardo e si cerca di capire cosa possa aver provocato l’incidente e se la colpa sia realmente del pilota automatico o meno.

La National Highway Traffic Safety Administration ha rivelato che dal 2016 ha avviato 30 indagini su incidenti con le Tesla che hanno coinvolto 10 persone. In tutti questi casi la colpa potrebbe essere del sistema di assistenza alla guida; tuttavia i rapporti dell’azienda e le ulteriori indagini hanno escluso che la colpa fosse dell’auto, anche se ci sono ancora diversi dubbi al riguardo.

In un tweet pubblicato la scorsa settimana, Musk ha affermato che il recente aggiornamento per la modalità FSD dovrebbe risolvere i problemi più noti; il miliardario, però, ha anche avvertito che ci saranno problemi sconosciuti. Per questo il suggerimento che ha voluto dare ai suoi followers è quello di “essere paranoici”; la sicurezza è una priorità per Tesla, però è sempre meglio tenere le mani sul volante.

Tesla, nuovi aggiornamenti sul pilota automatico; Musk: “tenete le mani sul volante”

Iscriviti alla newsletter per leggere contenuti sempre freschi ed energetici

Articolo aggiunto ai tuoi preferiti

.

0:00:00

0:00:00

Condividi questo contenuto su: