Future Trends & Tech

Tesla, il pilota automatico è davvero così intelligente come dicono?

Tesla pilota automatico

Tesla, nuovi aggiornamenti per il pilota automatico dei veicoli del celebre marchio di Elon Musk. Cosa cambia veramente?

Il nuovo aggiornamento software per le auto Tesla dovrebbe includere anche il monitoraggio dei conducenti attraverso le telecamere interne dell’auto. La funzione dovrebbe essere attiva solo quando è in uso il pilota automatico.

Questa novità deriva dal fatto che la funzione di “guida autonoma”, comunque richiede ai conducenti di prestare attenzione in ogni momento; da quello che si dice, però, sembra che questa funzione sia estremamente facile da ingannare.

Al momento, i sistemi per monitorare l’attenzione del conducente prevedono solamente i sensori al volante per assicurarsi che le mani del guidatore rimangano sempre su di esso. Con il nuovo aggiornamento verrebbero attivate anche le telecamere sopra lo specchietto retrovisore; e nel caso in cui la persona al volante non tenga gli occhi sulla strada il veicolo potrebbe rallentare; disattivare la guida automatica o potrebbe iniziare ad emettere un suono fastidioso, tipo quello di quando non si allaccia la cintura di sicurezza.

Tesla, il pilota automatico ma non troppo

Questa nuova misura da parte dell’azienda arriva dopo un incidente mortale in Texas; inizialmente, infatti, la Polizia ha ipotizzato che al volante della macchina non ci fosse nessuno e che questa procedesse col pilota automatico. L’ipotesi alla fine sembra essere stata scartata ma ha lasciato comunque i dubbi relativi al pilota automatico e alle sue “libertà”. 

Secondo le riviste di settore, comunque, sembra che nonostante la funzione “Autopilot” e “Full self-driving” di Tesla siano per la guida assistita; eludere le misure di sicurezza sia molto semplice. Per questo sembra che i veicoli Tesla, tecnicamente, potrebbero funzionare anche se che il pilota presti attenzione sulla strada. Qui però entrano in ballo tanti dubbi, come quelli legati all’eventuale responsabilità in caso di incidente e via dicendo. Per questo l’azienda sta correndo ai ripari già adesso per evitare futuri problemi.

Vedremo se il futuro del pilota automatico sarà davvero così intelligente come vuole farci credere Tesla o se, alla fine ci sarà sempre bisogno di un essere umano al volante.

Tesla, il pilota automatico è davvero così intelligente come dicono?

Iscriviti alla newsletter per leggere contenuti sempre freschi ed energetici

Articolo aggiunto ai tuoi preferiti

.

0:00:00

0:00:00

Condividi questo contenuto su: