Corporate Innovation

#OPENITALYELIS, 2° tappa del Roadshow virtuale del 2021. Presentato il perimetro d’innovazione: Change Management, New Ways of Working & Digital HR

openitalyelis roadshow

Presentato il perimetro d’innovazione della 2° tappa del Roadshow virtuale di #OPENITALYELIS tra Change Management, New Ways of Working & Digital HR

Nel mio precedente articolo ho raccontato l’avvio della quinta edizione di OPEN ITALY il programma di ELIS dedicato alla co-innovazione. Il secondo incontro del virtual Roadshow, moderato da Valentina Marini (Competence Leader Digital HR Innovation – ELIS) ed Enrico Cattaneo (The Doers Managing Partner) è stato dedicato ad esplorare il primo perimetro d’innovazione dedicato a Change Management, New Ways of Working & Digital HR. 

Il primo progetto a salire sul palco virtuale di OPEN ITALY è stato “Academy 2.0.2.0” sviluppato da Reale Group, Eggup e MorphCast in collaborazione con eFM.

Come Academy e come Reale Group siamo sempre molto attenti all’ascolto delle persone e agli scenari esterni per essere pronti a reagire. Ci siamo accorti che accanto ai nuovi modi di lavorare bisognava approcciare dei nuovi modi di apprendere.” – spiega Federica Mesesnel (Change Management – Academy – Topic Leader “New Ways of Working” – Reale Group)

A seguito dell’emergenza CoVid il mondo del lavoro è profondamente cambiato e il tema della formazione continua è diventato sempre più importante.

academy 2020

Reale Group sta rinnovando in ottica di change management, l’esperienza di apprendimento per le sue persone al fine di renderla sempre più innovativa e coinvolgente. Attraverso una ricerca interna di mappatura delle competenze, è stato sviluppato un questionario di autovalutazione ad-hoc su una piattaforma web, a cui per ciascun utente, viene costruito un percorso formativo personalizzato con dei learning seeds, pillole formative in linea con le aree di miglioramento emerse dal questionario, fruibili attraverso esperienze di apprendimento molto ingaggianti.

Attraverso un sistema basato su Intelligenza artificiale viene poi monitorato il gradimento degli argomenti proposti permettendo così di costruire sempre di più un percorso di formazione a misura delle proprie persone.

Un progetto sfidante sotto diversi punti di vista: in termini di tempistica per riuscire ad avere un buon livello di personalizzazione nei tempi prestabiliti; per trovare la giusta sinergia tra i vari team coinvolti visto e considerato il fattore distanza nello svolgimento delle varie attività e non ultimo il dover contestualizzare l’utilizzo dell’IA, per comprendere lo stato d’animo delle persone.

Tutto perfettamente riuscito, grazie alle competenze e know-how condivisi, in possesso delle aziende e dei vari partner ELIS e Reale, chiariscono Elena Gervasio (Chief Commercial Officer – Eggup) e Claudia Tomasi (Account and sales manager – MorphCast).

A seguire Reale Group, ancora una volta Eggup ma questa volta insieme a BPER con il progetto “Smart Coach 4 Music”.

In un contesto di questo tipo la banca deve necessariamente innovare i propri parametri di valutazione del merito creditizio delle persone, quindi andare oltre le garanzie tradizionali (contratto e busta paga) e iniziare a chiedersi come fare a misurare il potenziale umano. Per riuscire in questo intento siamo partiti dalle arti focalizzandoci sul mondo della musica classica” spiega Rossella Aiello (Innovation Specialist – BPER)

La startup Eggup da un lato ha creato delle survey che miravano a misurare la presenza di tre caratteristiche ritenute fondamentali per il raggiungimento del successo professionale: disciplina, talento musicale e potenziale. La PMI ha invece fornito tutto il materiale di formazione opportunatamente studiato in funzione delle aree di miglioramento di ciascuna persona e per chiunque voglia vivere di musica.

smart coach for music

Lavorare insieme è stato essenziale per cercare di capire al meglio come affrontare una sfida su un ambito consolidato creando una strada nuova in un periodo difficile. Identificare le persone target per BPER per cercare di trovare quello che è il fattore comune tra il giovane di oggi e chi oggi vive di già di musica e ritenerlo affidabile. Un momento interessante anche per i ragazzi perché è stato un percorso di autosviluppo per capire come poter diventare ed essere imprenditori di sé stessi” – conclude Andrea Cuppini (Chief Process Officer – Eggup).

L’ultima presentazione della giornata, è stata l’iniziativa “Future of work and training 2020”, un progetto sviluppato da Ferrovie dello Stato Italiane e la startup Instantechnology.

L’obiettivo è sempre di rimanere molto attenti a ciò che succede intorno a noi. Per questo abbiamo creato una sorta di osservatorio sui trend in ambito ferroviario a livello mondiale per capire quali potranno essere in futuro le figure professionali più interessanti da portare all’interno del gruppo” queste le parole di Rita Casalini (Responsabile Open Innovation – Ferrovie dello Stato Italiane) per introdurre il progetto.

Future of work and training

Un osservatorio dinamico sul mondo ferroviario, il cui obiettivo della collaborazione tra le due realtà è lo svolgimento di un’analisi sulla percezione dei trend di settore. Le informazioni estratte nei diversi scenari a livello mondiale e di industria, attraverso dettagliate analisi, vengono correlate tra loro, in modo da avere un quadro di analisi più chiaro degli scenari di pre e post-Covid19. I cambiamenti evidenziati vengono poi sintetizzati graficamente in una dashboard classificata per indice di importanza.

“Essenziale è stato il valore della nostra piattaforma di analisi dei dati sul mondo del web con un focus sul mondo del lavoro ferroviario, che ha permesso poi al personale di FS di poter prendere in maniera consapevole decisioni strategiche) – conclude Alessandro Paolini.

Le sfide di perimetro sono conseguenziali a questo grande cambiamento e a come abbiamo vissuto le risorse umane fino adesso che non sono state ancora capaci di interpretare quelli che sono i bisogni delle organizzazioni. 

business needs

Ora più che di business needs, dovremmo occuparci di Human Needs, quindi capire come il legame corporate-startup possa mettere in atto soluzioni per rispondere proprio a questi human needs delle persone, loro i primi innovatori nel contesto HR. Dobbiamo ripensare il significato di risorse umane e di stare in azienda”. A chiudere l’evento con queste parole è stato Fabio Salvi (Head of HR – FlixBus), presidente della giuria che compone il pool di giudici e che prossimamente valuterà i progetti dedicati a persone e mondo del lavoro.

#InnovationTogether #OpenItalyELIS

#OPENITALYELIS, 2° tappa del Roadshow virtuale del 2021. Presentato il perimetro d’innovazione: Change Management, New Ways of Working & Digital HR

Iscriviti alla newsletter per leggere contenuti sempre freschi ed energetici

Articolo aggiunto ai tuoi preferiti

.

0:00:00

0:00:00

Condividi questo contenuto su: