Corporate Innovation

l’ONU conferma di aver subito un attacco hacker e un furto di dati

ONU furto di dati

l’ONU conferma di aver subito un attacco hacker e un furto di dati. Quanto è importante la cybersecurity per le agenzie?

Lo scorso aprile, alcuni hacker non identificati hanno violato i sistemi informatici delle Nazioni Unite; nei mesi successivi l’organizzazione ha dovuto respingere gli hack correlati.

La dichiarazione è arrivata dopo che diversi esperti di sicurezza informatica privati ​​hanno avvertito che i forum dei criminali informatici negli ultimi mesi hanno venduto l’accesso alle credenziali di accesso per il software utilizzato dalle Nazioni Unite per gestire i progetti interni. Il software potrebbe fornire un accesso prezioso agli intrusi che cercano di estorcere all’ONU o rubare dati.

Alla fine l’ONU ha dovuto confermare l’attacco hacker che ha portato al furto di dati.

Il furto di dati all’ONU, il parere degli esperti

La società di sicurezza informatica Resecurity ha dichiarato alla CNN di aver contattato i funzionari delle Nazioni Unite dopo aver notato le credenziali di accesso in vendita sul dark web. Sembra che le Nazioni Unite abbiano adottato misure per mitigare l’impatto della violazione prima che Resecurity contattasse l’organismo multinazionale. Non sono stati forniti ulteriori dettagli al riguardo.

Alex Holden, fondatore di Hold Security, ha dichiarato alla CNN che all’inizio di aprile la sua azienda ha osservato un’importante banda di criminali informatici che rivendicava l’accesso al software delle Nazioni Unite.

L’ONU ha inoltre confermato nel gennaio 2020 che degli hacker avevano preso di mira i suoi uffici a Ginevra e Vienna con un attacco informatico.

Altri esempi di violazioni evidenziano la posta in gioco per le istituzioni internazionali che cercano di proteggere le loro comunicazioni sensibili.

I ricercatori della sicurezza informatica nel 2018 hanno pubblicizzato una presunta operazione di hacking cinese durata anni per infiltrarsi nei cavi diplomatici dell’Unione europea. Ad aprile, l’UE ha affermato che stava indagando su un incidente di sicurezza IT separato che ha interessato più reti.

Appare evidente che la cybersecurity stia diventando un argomento sempre più cruciale nella vita delle persone e delle organizzazioni. Del resto, se anche l’ONU finisce sotto attacco, vuol dire proprio che siamo tutti potenziali bersagli e che dobbiamo correre ai ripari quanto prima.

l’ONU conferma di aver subito un attacco hacker e un furto di dati

Iscriviti alla newsletter per leggere contenuti sempre freschi ed energetici

Articolo aggiunto ai tuoi preferiti

.

0:00:00

0:00:00

Condividi questo contenuto su: