Future Trends & Tech

Natwest rifiuterà le aziende che accettano critpovaluta

Natwest rifiuta clienti

Natwest rifiuta clienti che accettano cripto

Il capo del comitato della le società di prestito di rischio ha classificato le criptovalute come “ad alto rischio”. Ragion per cui NatWest si rifiuterà di servire i clienti aziendali che accettano pagamenti in criptovalute come il bitcoin.

Morten Friis, membro del consiglio e capo del comitato sul rischio ha dichiarato che la banca sta prendendo un “approccio cauto” alle monete digitali, e avrebbe monitorato da vicino qualsiasi cambiamento di tono da parte del regolatore britannico, il quale ha avvertito che i consumatori rischiano di perdere tutto il loro denaro investendo in tal modo.

Le dichiarazioni della società di prestito

“Non abbiamo alcun bisogno di trattare con i clienti che, sia che siano nuovi o che abbiamo un rapporto continuativo con noi, abbiano come principale attività quella dello scambio di criptovalute, o che altrimenti facciano delle transazioni in criptovalute la loro attività principale”, ha detto Friis durante un evento online per gli azionisti mercoledì.

Ha poi aggiunto che l’area è ancora in evoluzione dal punto di vista della regolamentazione e che ovviamente avranno una risposta per quando le cose cambieranno e saranno più sicure.

La posizione di NatWest potrebbe voler dire allontanare clienti importanti, i quali hanno recentemente annunciato piani di voler accettare pagamenti in criptovaluta insieme a quelli effettuati con carte di debito, carte di credito e contanti. Tra queste, aziende famose e anche colossi, come l’azienda di cosmesi etica Lush, WeWork, startup della condivisione di uffici e perfino il gigante delle auto elettriche Tesla. Ma non è la sola istituzione ad avere remore sull’argomento e sulla speculazione ad alto reward quali sono i Bitcoin.

A breve ci saranno aggiornamenti.

Natwest rifiuterà le aziende che accettano critpovaluta

Iscriviti alla newsletter per leggere contenuti sempre freschi ed energetici

Articolo aggiunto ai tuoi preferiti

.

0:00:00

0:00:00

Condividi questo contenuto su: