Future Trends & Tech

L’Intelligenza Artificiale potrebbe essere un aiuto concreto contro la depressione

Intelligenza Artificiale Depressione

L'università del Maryland ha sviluppato un'App in grado di rilevare i sintomi della depressione grazie all'Intelligenza Artificiale

Aumentano costantemente le applicazioni dell’Intelligenza Artificiale in ambito medico. Data la grande potenza di questa tecnologia, non stupisce come scienziati e ricercatori di tutto il mondo stiano cercando di sfruttarla al meglio; soprattutto per quanto riguarda soluzioni che possano migliorare le condizioni di vita delle persone affette da problemi di salute.

L’ultima innovazione in questo campo è un software basato sull’Intelligenza Artificiale, in grado di capire se una persone è affetta da disturbi depressivi dal tono di voce.

Il programma, ascoltando la persona “analizzata” riesce a capire se i disturbi depressivi hanno raggiunti livelli pericolosi e a segnalare la cosa per far intervenire uno specialista.

Come può l’Intelligenza Artificiale rilevare i sintomi della depressione? 

Il primo prototipo è stato presentato al Meeting of the Acoustical Society of America, da Carol Espy-Wilson, dell’Università del Maryland.

Come ha spiegato la scienziata, l’algoritmo percepisce la depressione dalla voce dell’individuo. Secondo alcuni studi infatti, sembra che i disturbi depressivi siano correlati anche dal rallentamento psicomotorio delle persone; questo rallentamento ha effetto anche sulla voce portando le persone a parlare più lentamente e con molte più pause.

Proprio in questo contesto entra in azione l’Intelligenza Artificiale che riuscirà a rilevare i livelli di depressione e ad segnalarlo allo specialista. In futuro, infatti, questo programma potrebbe anche diventare un’App scaricabile sullo smartphone, da utilizzare per monitorare l’umore delle persone nella vita reale.

Ipoteticamente, i terapisti potrebbero far scaricare l’applicazione ai propri pazienti e monitorarli giornalmente, andando a scaricare poi il report con i vari dati raccolti. Così facendo si potranno tenere sotto controllo segni e sintomi e intervenire in maniera più mirata a secondo dei periodi in cui i sintomi sono più o meno forti.

Oltretutto se l’applicazione segnalasse che il livello raggiunto è troppo elevato, il dottore potrebbe intervenire tempestivamente andando a evitare che il paziente raggiunga livelli pericolosi.

Stiamo parlando di un’invenzione che potrebbe realmente salvare delle vite e, allo stesso tempo, permetterebbe diagnosi e cure più efficaci. Oltretutto con questa soluzione il paziente si sentirebbe più sicuro in quanto monitorato dallo specialista h24.

L’Intelligenza Artificiale potrebbe essere un aiuto concreto contro la depressione

Iscriviti alla newsletter per leggere contenuti sempre freschi ed energetici

Articolo aggiunto ai tuoi preferiti

.

0:00:00

0:00:00

Condividi questo contenuto su: