Future Trends & Tech

India e NFT, come si sta evolvendo il mercato delle blockchain?

India e NFT

India e NFT, come si sta evolvendo il mercato delle blockchain? Nuovi spunti per la diffusione dei token non fungibili

Quando l’attore Salman Khan ha annunciato di recente che stava entrando nel mondo dei NFT, ha rinnovato l’attenzione su un settore in forte espansione che è tanto ammirato quanto disprezzato.

Alcuni credono che i NFT, basati sulla stessa tecnologia blockchain che alimenta l’industria delle criptovalute, stiano consentendo alle persone una piattaforma democratica per mostrare le loro creazioni, Altri affermano di non essere sicuri della longevità della tecnologia in evoluzione. Nonostante un certo scetticismo, i token non fungibili stanno guadagnando ampia popolarità e anche una certa accettabilità.

Salman Khan non è l’unica celebrità che si è unita alla mania; ci sono, infatti, molte altre celebrità che stanno osservando il mercato in rapida crescita.

Per chi non lo sapesse questi NFT sono copie certificate blockchain di arte, immagini, video, musica ecc che rappresentano elementi unici e non duplicabili. 

Introdotti nel 2017, sono saliti rapidamente alla ribalta rispetto alle criptovalute, sebbene entrambi si basino sulla stessa tecnologia. 

A differenza delle criptovalute, che sono fungibili o possono essere frazionate, i NFT non possono essere scambiate. Inoltre, a differenza di qualsiasi altro oggetto da collezione tradizionale, questi NFT consentono al creatore di ricevere un certo importo ogni volta che l’oggetto da collezione cambia di mano. Secondo il mercato online OpenSea, le vendite mensili di “oggetti” del genere sono passate da 8 milioni di dollari a gennaio 2021 a 95,2 milioni di dollari a febbraio. 

Ma non tutti sono convinti del prezzo, ormai alle stelle, che questi token non fungibili stanno guadagnando nelle case d’asta.

NFT e India, che collegamento c’è?

Molti indiani vedono nei NFT un’opportunità per sfruttare uno dei mercati in crescita.

Nel luglio di quest’anno, il presentatore televisivo Vishal Malhotra ha pubblicato un NFT, che secondo quanto riferito è stato venduto per circa 5.500 dollari americani.

Lo spazio NFT in India è iniziato quando WazirX ha annunciato il primo mercato del genere in tutto il paese. In pochissimo tempo lo spazio digitale è stato inondato di applicazioni da creatori e collezionisti. Da allora molti exchange hanno lanciato servizi NFT. Tra aprile e giugno, ha affermato Twitter, il volume delle conversazioni al riguardo è aumentato in India. 

Poeti e artisti vedono questi NFT come un modo per raggiungere direttamente il loro pubblico e, ovviamente, per guadagnare direttamente da questo. In precedenza, il processo di vendita implicava il passaggio da intermediari e la cosa richiedeva tempo e molti passaggi macchinosi.

Quindi sempre più persone hanno iniziato ad interessarsi alla cosa, cercando di sfruttare questa novità per la propria arte. Allo stesso modo molti collezionisti e investitori hanno provato un senso di orgoglio nel possedere qualcosa di unico; alimentando le prospettive di crescita del mercato.

Stiamo parlando di una delle tecnologie del futuro che potrebbe dare nuovo valore al mondo dell’arte in tutte le sue forme; l’unico dubbio che viene agli esperti è quello che potrebbe rendere il mondo della cultura un’esclusiva dei collezionisti; portando a un vertiginoso aumento dei prezzi e alla trasformazione dell’arte stessa a una “pratica elitaria” e riservata a pochi eletti.

India e NFT, come si sta evolvendo il mercato delle blockchain?

Iscriviti alla newsletter per leggere contenuti sempre freschi ed energetici

Articolo aggiunto ai tuoi preferiti

.

0:00:00

0:00:00

Condividi questo contenuto su: