Corporate Innovation

Google, l’intelligenza artificiale LaMDA, è il futuro dell’azienda

Google intelligenza artificiale LaMDA

Google l'azienda già pensa agli sviluppi futuri di LaMDA, la nuovissima intelligenza artificiale che rivoluzionerà la celebre multinazionale

Google ha annunciato gli importanti progressi fatti nelle capacità della sua intelligenza artificiale LaMDA. Tre le nuove spettacolari novità un innovativo modello di linguaggio che crea dialoghi molto più realistici e interessanti.

Le abilità di LaMDA sono state messe in mostra in due conversazioni separate. Nel primo, ha finto di essere il pianeta nano Plutone e ha risposto a domande delle persone sulle loro aspettative se potessero visitarlo. Nel secondo, ha interpretato il ruolo di un aeroplano di carta e ha discusso di com’è volare in aria e di come creare un aereo in grado di viaggiare più lontano.

L’amministratore delegato di Google, Sundar Pichai, ha detto che LaMDA è in grado di fare riferimento a fatti ed eventi reali. In entrambe le conversazioni, infatti, l’AI parla di avvenimenti e situazioni che conosce, perché già avvenute o già testate, come nel caso dell’aeroplano di carta.

Alla base della tecnologia di LaMDA c’è l’architettura di rete neurale “Transformer” un sistema noto per essere eccezionale nella comprensione del linguaggio. L’intelligenza artificiale LaMDA è stata testata e addestrata a rispondere a molte domande nella maniera più efficace possibile.

La parte più complessa del lavoro ha detto Pichai è stato insegnare a LaMDA a comprendere meglio il linguaggio. Il passo successivo prevede di aggiungere risposte più perspicaci, inaspettate e spiritose al suo repertorio.

A cosa servirà la potenza di LaMDA?

Una delle aree più immediate in cui l’IA conversazionale verrà impiegata sarà la Ricerca Google. Potenziando le caratteristiche di ricerca non solo attraverso le parole ma anche le foto e qualsiasi altro dato, per garantire all’utente la miglior risposta in assoluto. Sfruttando la potenza dell’AI il motore di ricerca sarà in grado di trovare contenuti sempre più pertinenti e soddisfare al meglio le richieste degli utenti.

Secondo i vertici di Google, queste nuove potenzialità saranno implementate nei prossimi mesi e daranno un nuovo slancio alle capacità di comprensione del motore di ricerca e non solo. Si parla anche di Machine Learning avanzato da sviluppare per progetti futuri e altre novità non ancora svelate.

Tra le novità annunciate anche quella che riguarda un potenziamento delle TPU. Questo termine fa riferimento a circuiti integrati specifici progettati per accelerare i carichi di lavoro di intelligenza artificiale sulla piattaforma Google Cloud. L’azienda utilizza le sue TPU per alimentare i propri servizi, tra cui Ricerca Google, Assistente Google, Google Traduttore, Gmail e molti altri.

Insomma, grazie a LaMDA, saranno moltissimi i cambiamenti che la grande G ha in programma per i prossimi anni e, viste le premesse, non possiamo che aspettarci grandi cose.

Google, l’intelligenza artificiale LaMDA, è il futuro dell’azienda

Iscriviti alla newsletter per leggere contenuti sempre freschi ed energetici

Articolo aggiunto ai tuoi preferiti

.

0:00:00

0:00:00

Condividi questo contenuto su: