Future Trends & Tech

Covid e digitalizzazione: come si cavalca l’innovazione verso il futuro?

Covid e digitalizzazione

Covid e digitalizzazione: come si cavalca l'innovazione verso il futuro? La crescita del settore riparte dalla pandemia

L’economia digitale asiatica ha raggiunto un momento di svolta sulla scia della pandemia di Covid-19. Dai grandi rivenditori agli imprenditori, Internet è ora lo strumento principale per le aziende per comprendere i mercati e vendere beni e servizi.

Non è un segreto che i vari lockdown abbiano causato un cambiamento irreversibile nella digitalizzazione del commercio. Ma c’è un pericolo crescente che si perda la finestra per sfruttare il potenziale di crescita economica che questo cambiamento rappresenta.

Più della metà dei consumatori mondiali ha aumentato i propri acquisti online a causa della pandemia 

La trasformazione digitale degli ultimi 18 mesi è sorprendente perché anche i “ritardatari digitali” stanno finalmente salendo a bordo. Le organizzazioni riluttanti ad adottare soluzioni si sono rese conto che non potevano più rimandare l’inevitabile. Dai musei ai ristoranti, le aziende hanno lottato per sopravvivere investendo nelle tecnologie digitali e trasformando le operazioni aziendali per portare online le loro offerte di prodotti.

Questa accelerazione nell’e-commerce è importante perché è la porta d’accesso a una serie di ricadute digitali che migliorano la produttività. Gli studi dimostrano che porta a miglioramenti nell’infrastruttura digitale, nell’inclusione finanziaria, nelle competenze ICT e nella regolamentazione aziendale. Allo stesso tempo, l’e-commerce alimenta un circolo virtuoso di innovazione; poiché i “big data” alimentano nuove idee e applicazioni nell’intelligenza artificiale.

Covid e ripartenza, cosa sbagliano i governi in termini di digitalizzazione?

Quando la crisi è arrivata nel 2020, i governi asiatici hanno correttamente dato priorità alle risposte a breve termine alla pandemia. Ora, mentre guardano al futuro, è più difficile affrontare i requisiti strategici a lungo termine per una ripresa sostenibile e una maggiore digitalizzazione dopo il Covid.

C’è una grave mancanza di comprensione della portata dell’attività di e-commerce e delle operazioni dell’economia digitale. In effetti, nella regione non c’è consenso su cosa sia l’economia digitale e nessuno capisce bene quanto sia cresciuta. 

Le statistiche ufficiali sono progettate per tenere conto degli aspetti più tradizionali dell’economia digitale: produzione di hardware e apparecchiature per telecomunicazioni e settori dell’informazione e dei servizi. Ma dipingono un quadro tristemente inadeguato delle tendenze più dinamiche e in rapida crescita. Le innovazioni tecnologiche che stanno sconvolgendo i vecchi modelli di business, ampliando le frontiere del mercato e rendendo la forza lavoro più produttiva; tuttavia queste richiedono un ambiente politico favorevole per prosperare.

Se il governo non capisce questi cambiamenti limiterà la capacità di supportare gli imprenditori digitali e le startup tecnologiche con conseguente perdita di competitività per le imprese locali. 

Se i governi sono seriamente intenzionati a sfruttare l’economia digitale per alimentare la crescita economica; devono migliorare la loro comprensione di ciò che sta accadendo al suo interno. Solo così sarà possibile sfruttare lo “slancio” dato dalla pandemia e portare il settore digitale a una crescita stabile e duratura

Covid e digitalizzazione: come si cavalca l’innovazione verso il futuro?

Iscriviti alla newsletter per leggere contenuti sempre freschi ed energetici

Articolo aggiunto ai tuoi preferiti

.

0:00:00

0:00:00

Condividi questo contenuto su: