Future Trends & Tech

La Cina sta per atterrare su Marte. Continuano le esplorazioni del Pianeta Rosso

La Cina sta per arrivare su Marte

La Cina sta per atterrare su Marte. Le nuove esplorazioni del Pianeta Rosso gettano le basi per il futuro dei viaggi spaziali

La Cina sta per atterrare sulla superficie di Marte. Nelle prossime ore, infatti, l’Agenzia spaziale cinese tenterà di far atterrare il suo rover sul Pianeta Rosso; sempre se riuscirà a sopravvivere ai “sette minuti di terrore” a cui andranno incontro i robot durante la discesa verso il pianeta.

La missione Tianwen-1 su Marte è partita dalla Terra nel luglio 2020 e prevede l’esplorazione con tre veicoli spaziali: un orbiter, che ora sta ruotando intorno a Marte; un lander e un rover. La prima missione sul suolo di Marte della Cina è un progetto tanto rischioso quanto ambizioso, soprattutto per il fatto che solo la metà dei viaggi verso il pianeta si sono rivelati efficaci. Ovviamente nessun altro ente spaziale oltre la NASA è mai riuscito nell’impresa dal 1973.

Arrivo su Marte, la Cina si prepara ad entrare nella storia

Dal canto loro le autorità cinesi sono relativamente tranquille e l’atterraggio dovrebbe avvenire entro le 16:11 di oggi. Al momento il lander e il rover sono chiusi in un guscio protettivo in attesa di iniziare la loro discesa verso il pianeta. Non appena entreranno nell’atmosfera inizieranno i famosi “sette minuti di terrore”. Quando i due sofisticati esploratori arriveranno nell’atmosfera un paracadute dovrebbe rallentare la corsa del guscio protettivo e farlo atterrare “dolcemente”. Un metodo leggermente diverso da quello della NASA che ha preferito calare dolcemente Perseverance e Ingenuity attraverso il metodo “Skycrane”, piuttosto che rischiare uno schianto da milioni di dollari.

A questo punto se i neo esploratori cinesi riusciranno ad arrivare intatti sulla superfice di Marte inizieranno la missione e proseguiranno alla scoperta del Pianeta Rosso. Se tutto andrà secondo i piani il nuovo “prezioso carico” atterrerà su Utopia Planitia, la stessa regione dove il lander Viking 2 della NASA è atterrato nel 1976. 

Viking 2 viene ricordato come una missione molto interessante perché alcuni scienziati suggerirono che avesse trovato segni di vita. Chissà se la Cina sarà altrettanto fortunata.

Intanto la missione dovrebbe prevedere circa 90 giorni in superficie esplorando il Pianeta Rosso. Sicuramente nelle prossime ore arriveranno molti live streaming e molte foto (se l’atterraggio andrà a buon fine). 

Prosegue così l’esplorazione di Marte da parte dell’uomo. Un passo da gigante per la futura esplorazione dell’universo e per abbattere finalmente quest’ultima frontiera che porterà l’uomo verso mondi lontanissimi e chissà quali grandi scoperte.

La Cina sta per atterrare su Marte. Continuano le esplorazioni del Pianeta Rosso

Iscriviti alla newsletter per leggere contenuti sempre freschi ed energetici

Articolo aggiunto ai tuoi preferiti

.

0:00:00

0:00:00

Condividi questo contenuto su: