Corporate Innovation

blendX: è davvero così semplice innovare?

blendX innovation matching

blendX la nuova piattaforma di innovation matching è sul mercato pronta a mettere in discussione ciò che si pensava (di sapere) sui processi d'innovazione.

Nell’era digital la logica del matching è oramai diffusa in molti campi: si può trovare un professionista a cui affidare un lavoro, un partner per un percorso di vita insieme o semplicemente una persona che abbia gli stessi interessi. E allora perché non applicare questa logica al mondo dell’innovazione?

Innovare non è mai stato tanto semplice…e divertente!

Nuove piattaforme che facilitano l’incontro tra domanda e offerta di innovazione si stanno affacciando anche nel mercato italiano. Noi di Spremute Digitali ne avevamo analizzate alcune in questo articolo, riportando i punti di forza e di debolezza. Da oggi una nuova piattaforma di innovation matching è sul mercato: si tratta di blendX ed è pronta a mettere in discussione tutto ciò che si pensava (di sapere) riguardo ai processi di innovazione.

Perché nasce blendX?

La piattaforma nasce con l’obiettivo di guidare digitalmente le interazioni tra chi cerca innovazione e chi offre prodotti o servizi innovativi.
Molto spesso nell’interazione con le aziende in cerca di innovazione capita di riscontrare alcune difficoltà nella comprensione delle loro esigenze reali. Ad esempio, può accadere che un editore abbia necessità di lanciare un progetto di restyling dei propri uffici, pensando che il fulcro del problema (e relativa soluzione) sia racchiuso tutto in una disposizione sbagliata degli spazi. Ciò che sarebbe necessario comprendere invece, è che gli spazi non servono a nulla se non si hanno processi flessibili, strumenti di collaborazione digitali, gestione documentale in cloud, cultura dello smart working.
Questo significa scardinare il preconcetto iniziale con cui l’editore era partito: installare postazioni singole e isolate per favorire la produttività dei team di lavoro.
Questo esempio dimostra come spesso molte aziende non abbiano una visione completa dei propri processi interni e soprattutto una conoscenza dei più recenti trend di mercato e delle ultime soluzioni tecnologiche adottabili per rispondere ai propri need.
D’altro canto, nell’ambito del lavoro di analisi di startup e tech company innovative svolto, è emersa un’evidenza non meno importante: anche se queste realtà sono molto più sensibili ai cambiamenti e alle richieste del mercato rispetto alle grandi corporate, spesso non riescono ad emergere e falliscono nel confronto con il mercato.

Insomma, abbiamo da un lato aziende forti e strutturate che non sono in grado di innovare, e dall’altro giovani e dinamiche realtà innovative che spesso non hanno gli strumenti, le risorse e le capacità per emergere e farsi notare. 
A questi attori serve un ponte, un link, un legame virtuoso che inneschi una logica win-win che possa garantire agli uni di innovare ed evolversi in coerenza con i cambiamenti del mercato e agli altri di far crescere e prosperare il seme della propria idea.
Da qui nasce blendX, la piattaforma che fa incontrare domanda e offerta di innovazione e digitalizza tutte le interazioni tra gli attori protagonisti del processo, facilitandone l’incontro.

Perché un’azienda dovrebbe innovare con blendX? 

Per innovare efficacemente, ma con semplicità. La piattaforma, infatti, riunisce tutti gli strumenti utili a stimolare ed avviare l’innovazione: si possono lanciare delle Challenge – quindi call4startup oppure delle call4ideas dedicate ai propri dipendenti -, organizzare eventi, contest e hackathon coinvolgendo la community di innovatori blendX.
Laddove non si volesse attivare una di queste feature di innovazione “on demand”, è possibile anche navigare tra le idee e le soluzioni innovative che popolano la piattaforma, lasciandosi guidare dall’algoritmo nella selezione di quelle più interessanti e rilevanti in base ai propri need di innovazione.
Ma soprattutto, se, come spesso accade, l’azienda è consapevole di aver bisogno di innovare, ma non riesce ad enucleare l’oggetto o l’area del cambiamento, può affidarsi all’Innovation Test, lo strumento di blendX che guida le aziende nella comprensione dei propri need di innovazione, e propone un elenco di soluzioni in target sulla base di essi.
In questo caso, quindi, non è necessario che l’utente azienda abbia particolari competenze nel campo dell’innovazione o che conosca tutti i dettagli dei propri processi aziendali: sarà sufficiente esprimere la propria esigenza utilizzando parole chiave semplici e di uso comune. Per esempio se si digita “ho bisogno di tracciare le spedizioni” la piattaforma restituirà un elenco di opzioni innovative che permettono, tra le altre cose, di assolvere a questo compito. 
Ma il lavoro di blendX non finisce qui: le proposte selezionate dall’Innovation Test vengono sottoposte all’utente in base a un rating che tiene conto dell’affidabilità e della coerenza con quanto richiesto. L’utente potrà, poi, affinare ulteriormente la ricerca utilizzando filtri avanzati.
Semplice, vero?

Perché un innovatore dovrebbe iscriversi?

I vantaggi per gli innovatori sono molteplici: 

  • networking;
  • reclutamento di altri membri del team;
  • formazione specifica sull’innovazione;
  • visibilità in ambito corporate;
  • collaborazioni professionali con le aziende iscritte alla piattaforma.

Gli innovatori, intesi come professionisti e studenti o startup e tech company, possono compilare il profilo personale con tutte le informazioni sulle proprie skill e le esperienze lavorative, mettendo in risalto i propri punti di forza come in una sorta di curriculum dell’innovatore.
Se lavorano in team, gli innovatori possono invitare i propri colleghi a collegarsi in un team virtuale su blendX
Come potranno farsi notare e mettere in evidenza la propria soluzione o idea innovativa? Semplice: partecipando alle challenge più in linea con la soluzione offerta oppure semplicemente curando profilo e descrizione della soluzione e attivando il networking al fine di essere selezionati da un’azienda che fa matching con la propria offerta di innovazione.
Per continuare ad espandere e perfezionare l’innovazione, blendX renderà presto disponibili dei percorsi formativi dedicati agli innovatori che affronteranno temi legati a marketing, strategia, startup, trend di mercato. L’obiettivo è quello di aiutare gli innovatori a migliorare le proprie competenze e a dare più spessore al proprio profilo pubblicando i traguardi formativi raggiunti.

Che impatto può avere una soluzione come blendX?

Che tu sia un’azienda in cerca di novità e cambiamento o un professionista in cerca di opportunità, blendX, con le sue feature, la tecnologia a supporto e la sua “cutting-edge” community, può essere una risposta rapida al tuo bisogno di innovazione.
La user experience intuitiva e accattivante permette a tutti gli utenti (innovatori da un lato, organizzazioni dall’altro) di ottenere risposte ad un bisogno già manifesto: quello di evolversi. I nuovi stimoli dovuti alle challenge, le numerose possibilità di interazione digitale e gli strumenti insoliti messi in campo permettono di “connettere” orizzonti ancora troppo diversi e accorciare le distanze – sia fisiche che temporali – tra due mondi che spesso risultano essere più lontani di quanto dovrebbero.
Probabilmente non si arriverà mai (e non è questo l’obiettivo del progetto) ad un’interazione 100% digitale: la componente umana sarà sempre fondamentale affinché si portino avanti progetti e interazioni tra le realtà di un ecosistema, ed è per questo che blendX si rivolge ad aziende fatte di persone, a professionisti e sognatori. Per crescere e innovare insieme. E tu, ti sei già iscritta/o su blendX?

blendX: è davvero così semplice innovare?

Iscriviti alla newsletter per leggere contenuti sempre freschi ed energetici

Articolo aggiunto ai tuoi preferiti

.

0:00:00

0:00:00

Condividi questo contenuto su: