Future Trends & Tech

AiFoam, sviluppata una pelle sintetica intelligente per robot e protesi

AiFoam pelle sintetica

AiFoam, una pelle sintetica intelligente per robot e protesi in grado di auto ripararsi e percepire le cose al tatto

I ricercatori di Singapore hanno sviluppato un nuovo materiale intelligente che consente ai robot di rilevare gli oggetti vicini e di ripararsi se danneggiato, proprio come la pelle umana.

La schiuma artificiale, o AiFoam, è un polimero altamente elastico creato mescolando il fluoropolimero con un composto che riduce la tensione superficiale. In questa maniera tagliando il materiale spugnoso questo riesce a fondersi facilmente in un unico pezzo.

Tale materiale potrebbe avere moltissime applicazioni, specialmente nella robotica e nella creazione di protesi sempre più efficienti e “naturali”. 

A questo proposito, per replicare il senso del tatto, i ricercatori hanno infuso nel materiale microscopiche particelle metalliche e aggiunto minuscoli elettrodi sotto la superficie della schiuma.

Quando viene applicata la pressione, le particelle metalliche si avvicinano all’interno della matrice polimerica, modificando le loro proprietà elettriche. Questi cambiamenti possono essere rilevati dagli elettrodi collegati a un computer.

AiFoam, la pelle sintetica e intelligente che rivoluzionerà il futuro

Gli scienziati sostengono che AiFoam è la prima pelle sintetica a combinare proprietà di autoriparazione e rilevamento di prossimità e pressione. Dopo aver trascorso oltre due anni a svilupparlo, si spera che il materiale possa essere prodotto su larga scala entro cinque anni.

Stiamo parlando di una vera e propria rivoluzione soprattutto per quanto riguarda le protesi. In questo modo persone con malformazioni o menomazioni dovute a incidenti o patologie potranno riacquistare arti sintetici sempre più simili a quelli originali. Un passo gigantesco per la scienza e non solo.

Ovviamente siamo ancora nel periodo ipotetico e c’è ancora molto da fare per migliorare i prototipi; ma gli studiosi sono ottimisti e credono che in tempi ragionevolmente brevi questa nuova “pelle hi-tech” possa essere utilizzata su larga scala.

Grazie al lavoro degli scienziati il futuro della medicina e della robotica è ogni giorno più vicino e aiuterà molte persone a migliorare le proprie condizioni di vita.

AiFoam, sviluppata una pelle sintetica intelligente per robot e protesi

Iscriviti alla newsletter per leggere contenuti sempre freschi ed energetici

Articolo aggiunto ai tuoi preferiti

.

0:00:00

0:00:00

Condividi questo contenuto su: