Future Trends & Tech

Cina, in arrivo la prima pelle sintetica per robot e protesi artificiali

Pelle sintetica

Gli scienziati cinesi sono a lavoro su una pelle sintetica che può essere utilizzata per le protesi artificiali e per i robot del futuro

Gli scienziati in Cina stanno sviluppando una nuova pelle sintetica che potrebbe migliorare le prestazioni delle protesi e della robotica; consentendo loro di percepire le lesioni proprio come le persone. Questa “pelle artificiale” utilizza uno speciale gel che cambia colore in risposta alla forza, imitando il processo di ecchimosi per offrire un segno visivo che il danno è avvenuto.

Gli studiosi vedono queste innovazioni come un modo per migliorare l’impatto futuro di robot e protesi, avvicinando il loro comportamento a quello degli umani; almeno a livello visivo.

Pelle sintetica, i primi esperimenti in Cina

Per sviluppare questo nuovo studio è stata presa una strada leggermente diversa dagli altri. Gli Scienziati hanno cercato, infatti, di utilizzare materiali ionicamente conduttivi piuttosto che conduttori elettrici che non sono sempre compatibili con il corpo umano.

Questo ha portato allo sviluppo di questa nuova pelle sintetica che permette di registrare i cambiamenti dovuti a urti o sollecitazioni; in sintesi questo nuovo studio permette di ottenere una pelle più simile a quella vera, ma più resistente e con la possibilità di registrare danni e affini. 

Stiamo parlando ovviamente di una ricerca ancora agli inizi. Eppure è già  un esempio interessante di come un materiale simile potrebbe essere applicato su diverse superfici e rivelare quando hanno subito un danno meccanico che merita attenzione. Come se, appunto, sbattessimo una gamba e ci procurassimo un livido. 

Gli scienziati sono ottimisti e credono di poter realizzare i primi prototipi di protesi o di robot in tempi ragionevolmente brevi. L’idea è metterli a disposizione dell’industria entro pochi anni. Come già detto potrebbe essere una vera svolta per chi è rimasto vittima di incidenti gravi che potrebbe tornare ad avere una protesi “meno vistosa” in pelle sintetica piuttosto che in metallo.

Cina, in arrivo la prima pelle sintetica per robot e protesi artificiali

Iscriviti alla newsletter per leggere contenuti sempre freschi ed energetici

Articolo aggiunto ai tuoi preferiti

.

0:00:00

0:00:00

Condividi questo contenuto su: