Future Trends & Tech

SLRV, il futuro della mobilità riparte dalla Germania

SLRV

SLRV, il futuro della mobilità riparte dalla Germania. Nuove prospettive di sviluppo sostenibili del settore dell'automotive

Un propulsore elettrico a celle di combustibile a zero emissioni è un modo per ridurre l’impatto di un veicolo sul pianeta. In questo modo si riduce anche il peso del mezzo in modo che possa percorrere distanze sempre maggiori.

Su queste prospettive opera il Centro aerospaziale tedesco (DLR) con il suo Safe Light Regional Vehicle (SLRV). L’accattivante prototipo utilizza un piccolo gruppo propulsore elettrico basato su celle a combustibile/batteria e una struttura in schiuma metallica ultraleggera per fungere da valida soluzione di mobilità in città e oltre. 

E sembra anche molto più bello di una qualsiasi auto verde media. L’obiettivo alla base della SLRV da 12,5 piedi era creare un veicolo leggero, sicuro ed economico.

 La struttura in metallo-schiuma funge da spina dorsale del design, con le zone di deformazione anteriori e posteriori che proteggono i componenti critici del veicolo;  l’anello strutturale che avvolge l’abitacolo a due posti, invece, viene usato  per fornire maggiore protezione dagli impatti. 

La totalità di questa struttura a sandwich di schiuma pesa solo 199 libbre (90 kg); contribuendo pesantemente a un peso totale del veicolo che scende sotto le quattro cifre a 992 libbre (450 kg).

DLR continua i suoi sforzi per ridurre il peso con il propulsore, una combinazione di una piccola cella a combustibile, una piccola batteria e una trazione elettrica posteriore a doppio motore. 

SLRV, tutte le caratteristiche dell’auto del futuro

L’agenzia afferma che la configurazione della cella a combustibile/batteria pesa meno di una batteria convenzionale. Usando l’idrogeno da un serbatoio pressurizzato tra i sedili, la cella a combustibile emette 8,5 kilowatt continui; la batteria fornisce potenza extra fino a un sistema massimo di 25 kW per aumentare l’accelerazione. 

La combinazione offre un’autonomia fino a 249 miglia (400 km) e velocità fino a 75 mph (120 km/h). Nel frattempo, il calore di scarto della cella a combustibile viene riutilizzato come riscaldamento della cabina, isolato nella stagione fredda dall’efficiente barriera termica della struttura.

L’SLRV soddisfa gli standard europei come quadriciclo pesante L7e e la società immagina che possa essere utilizzato come auto privata per pendolari, navetta tra gli snodi di trasporto e soluzione di car-sharing. 

L’agenzia, inoltre, ritiene che la capacità di rifornimento rapido del sistema a idrogeno lo renda ideale per i viaggi regionali tra la città e la periferia. 

Il team stima che l’auto verrebbe venduta al dettaglio per un minimo di € 15.000 e godrebbe di una durata di circa 300.000 km; rendendola una soluzione di mobilità economica ed efficiente.

DLR ha presentato il primo prototipo SLRV funzionante circa un anno fa e lo ha mostrato di nuovo all’evento IAA Mobility a Monaco; insieme al trasportatore urbano modulare U-Shift. 

L’SLRV fa parte del progetto Next Generation Car, che mira a identificare e sviluppare tecnologie per supportare il futuro del trasporto urbano e interurbano e per ottimizzare le tecnologie di produzione associate. 

DLR non è sicuro che SLRV arriverà sul mercato come veicolo completo, ma si aspetta che alcune delle tecnologie del progetto trovino la loro strada nei veicoli di nuova generazione.

SLRV, il futuro della mobilità riparte dalla Germania

Iscriviti alla newsletter per leggere contenuti sempre freschi ed energetici

Articolo aggiunto ai tuoi preferiti

.

0:00:00

0:00:00

Condividi questo contenuto su: