Future Trends & Tech

Sistema Bancario e Blockchain – Metodi di disruption: Episodio 7

Disruption e Know your customer

La disruption della blockchain si esprime anche in relazione al cliente, quanto è importante la tutela delle informazioni per loro?

Ce l’abbiamo fatta. Siamo arrivati all’ultima puntata. È il momento di fare il giro e guardare l’innovazione dal punto di vista della relazione col cliente. In che modo? Blockchain e Disruption vanno d’accordo in molti modi, e nei più disparati, per giunta, ma c’è un particolare che ancora non abbiamo trattato:

Know Your Customer e prevenzione delle truffe

Lo so, sembra un falso ribaltamento, perché stiamo ancora parlando di banche ma è cruciale capire il funzionamento di questo servizio e l’investimento che un ente deve fare per renderlo efficiente.

Il processo di Know your customer, no, non è un rimando kafkiano (nonostante sia ancora una macchina burocratica di notevoli dimensioni) è quell’insieme di azioni che vanno a includere il cliente nel sistema bancario. Dalla verifica dell’identità fino al controllo sulla correttezza delle informazioni, la banca deve avere la certezza di una quantità spropositata di dati da immagazzinare, tra cui il matching delle immagini sui documenti, l’indirizzo e i dati biometrici.

Per fare questa accettazione la banca ci mette almeno tre mesi, e spesso non è esente da rallentamenti (che portano il cliente in altri lidi).

Le regole di accettazione, inoltre, costano, e non poco: 500 milioni l’anno.

E la Blockchain in questo discorso?

Essendo un registro digitale decentralizzato immagazzinarvi i dati potrebbe dare accesso a tutte le istituzioni pubbliche che ne avessero bisogno, facendo risparmiare il 10% del personale e 160 milioni annui al sistema bancario.

Arriviamo però, con questo alla questione fondamentale.

Cosa ne viene al cliente?

Il sistema a blocchi delle distributed ledger non solo è più economico, ma anche più sicuro, perché eventuali hacker non potrebbero accedere a tutte le informazioni contemporaneamente. La sicurezza data dal sistema potrebbe essere il vero elemento di cambiamento in un mondo di internet in cui gli attacchi informatici stanno crescendo in popolarità e utilizzo.

Cosi si conclude la nostra rubrica, con un cliente sicuro vicino al proprio accogliente focolare.

Ma basta davvero solo questo? Al dilà di quello che è l’entusiasmo del momento c’è da tener conto del fatto che la disruption non si fa in un giorno.

Trasformare un settore richiede anni e continuo perfezionamento.

Questo è solo un incipit.

La vera trasformazione deve ancora arrivare.

Sistema Bancario e Blockchain – Metodi di disruption: Episodio 7

Iscriviti alla newsletter per leggere contenuti sempre freschi ed energetici

Articolo aggiunto ai tuoi preferiti

.

0:00:00

0:00:00

Condividi questo contenuto su: