Future Trends & Tech

35 anni fa l’Italia si collegava ad internet

Trentacinque anni fa l’Italia si è collegata per la prima volta ad internet, tra i primi paesi in Europa, grazie al suo gruppo di ricerca.

Era un trenta aprile del 1986, e fu grazie a grazie a un gruppo pionieri del Cnuce-Cnr di Pisa.

Trentacinque anni fa l’Italia si è collegata per la prima volta ad internet, tra i primi paesi in Europa, grazie al suo gruppo di ricerca.

Il segnale partì dal centro universitario per il calcolo elettronico del CNR e arrivò alla stazione di Roaring Creek, in Pennsylvania.

La notizia fu oscurata dal disastro di Chernobyl avvenuto pochi giorni prima, ma fu l’inizio di una storia completamente nuova per un paese.

I protagonisti dell’evento

Furono Cnr e Cnuce, Italcable e Telespazio. Utilizzarono la rete satellitare atlantica Satnet. Alla guida Stefano Trumpy e Luciano Lenzini, scienziato e architetto del progetto, ma anche Blasco Bonito e Marco Sommani.

Dietro questo risultato ci fu un lungo lavoro di preparazione iniziato negli anni Settanta in concomitanza con lo sviluppo di Arpanet. La stretta collaborazione dei ricercatori italiani con alcuni padri di internet come Robert Khan e Vinton Cerf, e la lungimiranza stessa dei nostri, ha influito particolarmente sull’esito. Avevano intuito che grandi macchine di calcolo avrebbero avuto un’influenza straordinaria sulla trasmissione di informazione e contenuti.

Nasce così l’era dell’informazione anche in Italia.

L’anno successivo il primo Ping, fu registrato, il primo dominio italiano, a nome cnuce.cnr.it diede vita all’anagrafe dei nomi internet italiani, tuttora gestita dall’istituto di informatica e telematica di Pisa.

Un grande passo, un grande giorno.

35 anni fa l’Italia si collegava ad internet

Iscriviti alla newsletter per leggere contenuti sempre freschi ed energetici

Articolo aggiunto ai tuoi preferiti

.

0:00:00

0:00:00

Condividi questo contenuto su: