Future Trends & Tech
Marketing & Communication

Facebook e IA: ecco come il social capirà i contenuti video

Algoritmo comprende Video

Facebook sviluppa una IA in grado di comprendere i video

Facebook ha annunciato un nuovo progetto, Learning from Videos, che consiste in una IA (Intelligenza Artificiale) “addestrata” al fine di riconoscere ed elaborare i contenuti video sulla piattaforma.

Lo scopo è quello di migliorare i sistemi di apprendimento e alimentare nuove applicazioni.

Per il colosso statunitense è un passo importante per aumentare la moderazione di contenuti discutibili, che sempre più spesso vengono sottoposti dall’utenza sotto forma di video, per evitare i controlli algoritmici molto più astringenti nei canali testuali.

Una delle prime applicazioni che beneficerà dell’AI è Reels, competitor americano di Tiktok appartenente all’azienda di Zuckerberg, a cui mancava ancora l’efficacia categorizzante data dall’algoritmo del più giovane social.

Welcome to the machine

Le IA apprenderanno i “temi” dai video che gli utenti guardano e raggrupperanno quelli simili sotto certe categorie; sono poi progettate per apprendere l’input audio, visivo e testuale in modo tale da associare in maniera sempre più efficace le correlazioni tra video e proporle anche a fini commerciali. Non lascia dubbi infatti che se da una parte sia importante la sicurezza, l’effetto maggiore lo si avrà sull’engagement che i contenuti porteranno in sequenza, se ben correlati.

Sebbene non sia chiaro se Facebook utilizzerà Learning from Videos per il targeting degli annunci, è molto probabile, dato che le politiche attuali consentono ad oggi di utilizzare i video per ricerca interna.

Che sia una nuova svolta per le monetizzazioni? Facci sapere che ne pensi e se ti preoccupa qualcosa. Siamo proprio sicuri che sia una mossa corretta nei confronti dell’utenza?

Facebook e IA: ecco come il social capirà i contenuti video

Iscriviti alla newsletter per leggere contenuti sempre freschi ed energetici

Articolo aggiunto ai tuoi preferiti

.

0:00:00

0:00:00

Condividi questo contenuto su: