Marketing & Communication

Xiaomi pubblica il brevetto “Earthquake Monitoring”, per monitorare i terremoti con i dispositivi mobili

Earthquake Monitoring

Xiaomi pubblica il brevetto “Earthquake Monitoring”, il rivoluzionario sistema per monitorare i terremoti con l'uso dei dispositivi mobiliXiaomi pubblica il brevetto “Earthquake Monitoring”, il rivoluzionario sistema per monitorare i terremoti con l'uso dei dispositivi mobili

Xiaomi pubblica il brevetto “Earthquake Monitoring”, il rivoluzionario sistema per monitorare i terremoti con l'uso dei dispositivi mobili

Il colosso cinese della tecnologia Xiaomi ha pubblicato, pochi giorni fa, un nuovo brevetto, riguardante una tecnologia interessante e innovativa, chiamata “Earthquake Monitoring”.

Il brevetto è, infatti, intitolato “Metodo e attrezzatura per realizzare il monitoraggio sismico di dispositivi mobili”; questo consisterebbe in un sistema che, da un’apparecchiatura mobile, riesce a monitorare l’attività sismica, e potrebbe quindi essere adoperato per rilevare i terremoti.

Il dispositivo, inoltre, invierebbe i dati ottenuti ad un centro di elaborazione dei terremoti. Appare evidente, quindi, che si tratterebbe di un macchinario adibito al monitoraggio sismico, e che sarà legato anche alla prevenzione dei disastri ambientali.

Xiaomi “Earthquake Monitoring”, come funziona il dispositivo?

Nel documento consegnato per registrare il brevetto viene anche spiegato nel dettaglio il funzionamento di tutto il processo.

Questo software, infatti, cercherà di standardizzare il sensore sismico virtuale e di indicare su una mappa le regioni in cui risulta attività sismica.

Il processore sottostante sarebbe, poi, in grado di identificare e prevedere possibili terremoti in base a letture multiple. Queste saranno effettuate da un sensore sismico virtuale, che manderà, poi, i dati ai centri di elaborazione sismica.

Xiaomi sarebbe, quindi, capace di realizzare un sistema di allerta precoce dei terremoti da dispositivi mobili. In futuro, quindi, potremo forse avere degli smartphone con dei sensori sufficientemente sensibili all’attività sismica. Ottimisticamente parlando questi potrebbero arrivare quasi a prevedere i terremoti, anche se, al momento, sembra un’eventualità abbastanza remota.

Questa tecnologia, comunque, somiglia, in parte, al sistema di alert che Xiaomi ha integrato con la MIUI molto tempo fa, e che funziona attraverso algoritmi di intelligenza artificiale.

Xiaomi pubblica il brevetto “Earthquake Monitoring”, per monitorare i terremoti con i dispositivi mobili

Iscriviti alla newsletter per leggere contenuti sempre freschi ed energetici

Articolo aggiunto ai tuoi preferiti

.

0:00:00

0:00:00

Condividi questo contenuto su: