Startup & Entrepreneurship

I 10 errori nelle startup: edizione dipendente – episodio 10

Specializzazione vs Skill diffuse

Una skill fondamentale per lavorare in startup è quella della flessibilità. Specializzarsi è importante ma poter coprire più ruoli anche.

È la fine, siamo giunti a conclusione di un’altra entusiasmante rubrica.

Negli scorsi episodi abbiamo affrontato le tematiche più disparate, dall’iniziativa alle paure, a come affrontarle e non.

Oggi parliamo, per concludere, di una questione un po’ controintuitiva.

Generalmente in una azienda si tende a specializzarsi, in una startup, le skill devono essere generalizzate.

Specializzarsi e Generalizzare: le vie della startup

Non fraintendere, alle startup servono specialisti, eccome. Solo che una delle cose migliori che puoi fare per la tua carriera, soprattutto se lavori in compagnie medio piccole in crescita, è generalizzare le tue skill.

Se entri in una startup come consulente marketing e c’è bisogno di un venditore, potrebbe fare al caso tuo imparare quel ruolo e ricoprire il vuoto.

Imparare un po’ di tutto ti aiuta anche a toccare l’esperienza utente con mano.

In più è quello che poi ti fa capire dove veramente poi vorrai specializzarti e dove hai davvero talento, senza contare che per l’azienda significa che gli stai facendo risparmiare migliaia di danari perché stai assolvendo di volta in volta a quello che gli serve.

Magari ti chiedono di fare un piano marketing, ti formi, riesci a farlo e non ti piace, e decidi di cambiare, si può fare, ma intanto hai coperto, quando necessario, le mancanze dell’azienda.

Come sempre e come non mi stancherò mai di dire, le Startup si incentrano sull’adattività, ed avere pronta reazione è una qualità inestimabile e dovrebbe sempre essere valutato un approccio ala flessiblità.

I 10 errori nelle startup: edizione dipendente – episodio 10

Iscriviti alla newsletter per leggere contenuti sempre freschi ed energetici

Articolo aggiunto ai tuoi preferiti

.

0:00:00

0:00:00

Condividi questo contenuto su: