Marketing & Communication

Quanto costa 1GB di internet nel mondo?

Un team di esperti ha stimato quanto costa 1GB di internet, tenendo presenti i vari piani tariffari prepagati, a consumo e via dicendo.

La connessione a internet è diventata, ormai, un bene (quasi) primario e questo a prescindere dalla pandemia e dallo Smart Working. Tra dispositivi mobili, computer, console, smart tv e via dicendo, la rete è ormai diventato un fattore predominante nella vita delle persone che senza, non sanno più che pesci pigliare.

Un team di esperti, con una recente analisi condotta su 230 paesi ha stimato quanto costa 1GB di internet, tenendo presenti i vari piani tariffari prepagati, a consumo e via dicendo.

La classifica dei paesi

Israele è il paese più economico con 1GB di internet che costa 0,05 euro. Da questo è facile immaginare come oltre il 75% della popolazione israeliana possieda uno smartphone e faccia uso regolare di social network e motori di ricerca.

Al secondo posto della classifica arriva il Kirghistan, dove 1 giga costa intorno a 0,15 euro. Poi ci sono le Fiji con 0,19 euro.

L’Italia, sempre secondo questo studio, arriva quarta con 0,27 euro per 1GB diventando uno dei paesi con le tariffe più convenienti e i prezzi decisamente accessibili, grazie anche a un numero di fornitori decisamente ampio. Subito dopo il Bel Paese, arriva la Russia con 0,29 euro per ogni gigabyte di connessione.

Tra i paesi del Vecchio mondo con i prezzi più bassi troviamo anche la Francia con 0,41 euro per ogni giga e il Regno unito con 1,4 euro.

Ma se in Europa possiamo vantare prezzi abbastanza contenuti, non si può dire lo stesso di Canada e Stati Uniti con rispettivamente 5,7 euro e 3,3 euro per 1GB. Comunque nemmeno la Germania se la passa benissimo con i suoi 3,4 euro. Lo stesso discorso vale per l’Africa dove la carenza di infrastrutture e le reti esistenti decisamente in sovraccarico possono portare a un costo per gigabyte davvero elevatissimo.

Comunque tra i cinque paesi con il costo più alto troviamo: Guinea Equatoriale (49,6 euro), Isole Falklands (44,5 euro), Saint Helena (39,8 euro), Sao Tome and Principe (30,8 euro) e il Malawi (26 euro per un giga di connessione).

Internet un bene comune

A fronte di questi dati possiamo vedere l’enorme disparità nei prezzi anche per paesi non in via di sviluppo, come gli States, ad esempio, che con i suoi 3,3 euro per 1GB non è sicuramente tra i paesi più economici limitando di fatto l’accesso a internet per una buona fascia di popolazione.

Certamente niente a che vedere con i quasi 50 euro della Guinea Equatoriale ma, in ottica di un futuro post-pandemico sempre più connesso, probabilmente occorrerebbero dei piani regolatori in grado di definire prezzi più o meno fissi per l’accesso alla rete. Ovviamente sarebbe utile se tutti i governi del mondo contribuissero allo sviluppo di una rete internet planetaria che potrebbe portare grandi benefici a paesi, come l’Africa, che sono quasi completamente off-line. I problemi del mondo sono molteplici, ma se c’è una cosa che questa emergenza sanitaria ci ha insegnato è il bisogno di comunicazione e di nuovi mezzi di comunicazione che possano unire sempre di più le persone e non dividerle per il loro costo eccessivo.

Quanto costa 1GB di internet nel mondo?

Iscriviti alla newsletter per leggere contenuti sempre freschi ed energetici

Articolo aggiunto ai tuoi preferiti

.

0:00:00

0:00:00

Condividi questo contenuto su: