Startup & Entrepreneurship

Prototipi e feedback, come si realizzano i nostri progetti?

progetti

Prototipi e feedback, come si realizzano i nostri progetti? I processi creativi e gli studi per concretizzare progetti e soluzioni

Quando si creano prodotti o software, è di fondamentale importanza definire con largo anticipo l’output target, in termini sia di funzionalità che di “prontezza per la produzione”.

L’utilizzo della terminologia giusta per i progetti è fondamentale poiché definisce le aspettative con i tuoi stakeholder.

Proof of concept – PoC

Si riferisce all’implementazione di un determinato metodo o idea utilizzando tecnologie specifiche, al fine di valutarne e dimostrarne la fattibilità e confermarne il potenziale pratico. L’obiettivo è dimostrare l’idea esponendo un’implementazione realistica e funzionale di un sottoinsieme di funzionalità.

Un PoC ha in genere un ciclo di vita breve. L’obiettivo è decidere se effettuare o meno ulteriori investimenti. In genere non viene consegnato agli utenti finali. Nella maggior parte dei casi, viene esaminato da esperti e valutato in base a criteri predefiniti, per prendere decisioni in merito a possibili iterazioni successive e ulteriori investimenti.

Parliamo di qualcosa che non è “pronto per la produzione”. La sua funzionalità è limitata / si concentra sugli aspetti da provare: è molto meno del prodotto completo. 

Wireframe

Definiti anche prototipi statici, i wireframe sono guide visive che rappresentano la struttura/il layout di un sito Web o di un’applicazione. Organizzano elementi grafici e layout/strutture, servendo uno scopo particolare, come definito da un concetto di prodotto o da un’altra idea creativa.

L’obiettivo è fornire visualizzazioni precoci di potenziali interfacce utente, ponendo così le basi per iterazioni rapide e decisioni sui prodotti. I wireframe possono essere utilizzati per nascondere la complessità concentrandosi sugli scenari di interazione dell’utente e sugli aspetti dell’esperienza dell’utente. Sono ottimi per aiutare a spiegare il concetto e acquisire feedback da utenti e parti interessate.

Prototipo funzionale

La prototipazione del software si riferisce a versioni incomplete del prodotto software. Lo scopo di un prototipo funzionale è: 

  • presentare un’idea potenzialmente complessa in una forma realistica agli utenti target e alle parti interessate.
  • consentire loro di interagire attraverso scenari caratteristici e buone approssimazioni del prodotto reale (da sviluppare).
  • acquisire feedback che consentono decisioni migliori e più rapide sui prodotti.

I prototipi funzionali vengono utilizzati all’inizio del processo di sviluppo dei progetti per dimostrazioni, discussioni e test degli utenti.

Questo non è affatto un prodotto stand-alone o pronto per la produzione. L’accesso al prototipo funzionale non dovrebbe essere concesso direttamente ai clienti (tipicamente solo come parte di workshop e dimostrazioni). E non dovrebbe essere così costoso da costruire, ma questo dipende dal caso. Tuttavia, per costruire il prodotto reale, potrebbe essere necessario uno sforzo sproporzionato.

Prodotto minimo praticabile — MVP

Nelle operazioni di sviluppo, il prodotto minimo praticabile (MVP) è un’implementazione, la prima istanza di un qualcosa, con funzionalità sufficienti per creare valore per gli utenti reali e favorire il coinvolgimento. Fornisce modi per raccogliere modelli di utilizzo e feedback diretto da utenti reali, consentendo così decisioni informate in merito all’ulteriore sviluppo del prodotto. Un vero MVP genera intuizioni abbastanza presto e a un costo inferiore rispetto a quello completo. Ciò consente decisioni migliori nelle prime fasi del processo di sviluppo.

Prototipo fisico

La prototipazione rapida si riferisce alle tecniche utilizzate per fabbricare rapidamente un modello in scala di una parte fisica o di un assieme utilizzando dati di progettazione assistita. Lo scopo di un prototipo fisico è rivedere un’istanza fisica realistica di un concetto di prodotto.

Il prototipo fisico è una bozza di istanza degli aspetti chiave del concetto di prodotto. Questo in genere non soddisfa i requisiti di sicurezza, protezione o altri requisiti.

Progetti pilota

I progetti pilota si riferiscono a un lancio iniziale di un sistema in produzione, mirando a un ambito limitato della soluzione finale prevista. L’ambito può essere limitato dal numero di utenti che possono accedere al sistema, dai processi aziendali interessati, dai business partner coinvolti o da altre restrizioni appropriate al dominio.

Lo scopo di un progetto pilota è testare determinati presupposti e opzioni di configurazione, spesso in un ambiente di produzione. Ciò presuppone che tu disponga della tecnologia, dei componenti e dei prodotti coinvolti. Il pilota è un test su piccola scala e un processo di acquisizione del feedback, in un ambiente reale/di produzione.

Viene utilizzato per pianificare le decisioni relative al lancio di un prodotto in un ambiente di produzione su larga scala. Il ciclo di vita dipende dal caso, ma dovrebbe essere relativamente breve.

Prototipi e feedback, come si realizzano i nostri progetti?

Iscriviti alla newsletter per leggere contenuti sempre freschi ed energetici

Articolo aggiunto ai tuoi preferiti

.

0:00:00

0:00:00

Condividi questo contenuto su: