Startup & Entrepreneurship

La strana bestia: le startup e il Marketing

Marketing Startup

Le startup hanno una costruzione del prodotto e una sua promozione totalmente diversa da quella del corporate branding e parte dal basso.

Visto che si parla sempre di marketing ormai penso si possa dare per assodato che sia uno dei fondamentali del Business, ma che business? Il corporate branding ha delle sue regole e un suo rigore. Ma quando i mezzi non sono gli stessi? Quando l’ottimizzazione vince sulla forma? Eh ecco, questo è il caso delle startup.

Sono una bestia del tutto differente da trattare quando si tratta di marketing

Quando vai contro un leone sai cosa aspettarti, ma se il tuo nemico è un chihuahua dai denti velenosi? Sanno essere davvero ostinati, provare per credere.

Disclaimer: non abbiamo combattuto con nessun animale per comprovare quanto detto in questo articolo.

Sta tutto nella commercializzazione

Usare la domanda per adottare soluzioni di mercato che possano soddisfarla.

Risultato? Un cliente felice.

In altre parole, nel mondo delle startup, che sono entità adattive, si sviluppano risposte al mercato che si basano su ricerche, conoscenze e feedback in stile go-to-market.

Vogliamo, per una startup ipotetica, dei prodotti che abbiano un certo tipo di aderenza alle richieste tale per cui i clienti vorranno tornare sul prodotto, usarlo più frequentemente e magari farlo diventare virale.

Parliamo di concettualizzazione di mercato.

Durante le prime fasi di progetto, il team deve saper spendere del tempo a comprendere il cliente e i loro bisogni, i loro motivi e i loro desideri (che si, sono diversi dai bisogni e operano vincoli diversi in funzione del budget; per esempio per un bisogno si spende di meno ma consistentemente, per un desiderio si accede a budget più alti, una tantum, ma lo si soddisfa appieno).

Dicevamo, in funzione di questo, e della questione del se siano intrinseci o estrinseci di natura, si definisce come costruire il prodotto, e come beneficierà al cliente.

Il valore della proposizione purtroppo richiede due cose: comprensione del contesto, e comprensione della cultura in cui il cliente segmentato è immerso.

È importante sapere che se quello che dici è importante per un bacino di persone, quel bacino inizierà a vedere il tuo prodotto come qualcosa che risponde alle loro esigenze.

Dopodiché è necessario analizzare i dati per vedere cosa abbia, non abbia e poteva funzionare meglio.

Non è tanto una questione di piano, ma di adattività di piani marketing.

Da qui è possibile sfoderare il dente avvelenato del chihuahua, ebbene, sii un chihuahua fiero e combattivo, e ricorda:

Varietà rispetto a dettagliatezza.

Infine vi prego startuppers di tutto il mondo, se non sapete fare i meme, non fat-COMUNICAZIONE INTERROTTA DALL’ENTE DI PROTEZIONE MILLENNIALS.

La strana bestia: le startup e il Marketing

Iscriviti alla newsletter per leggere contenuti sempre freschi ed energetici

Articolo aggiunto ai tuoi preferiti

.

0:00:00

0:00:00

Condividi questo contenuto su: