Startup & Entrepreneurship

Guida al business in Cinque Atti – step by step

Atto primo guida business

Guida in 5 atti parte uno

Se hai sempre desiderato di cominciare un business e di diventare imprenditore, se hai sempre voluto indipendenza e hai una idea per un prodotto o servizio che vuoi vendere. Ecco una guida che non fa per te!

Non era così? Mi correggo. Hai sempre desiderato cominciare una attività? Nessuno è in grado di fornire dei disegni preparatori adeguati, ma qualche passo pratico è sempre a disposizione.

Quindi senza colpoferire partiamo dalle basi:

Atto I

Abbi il giusto mindset, o nel più albionico verbo: Get your mind on the Right track

Per partire dal nulla, innanzitutto, è giusto essere positivi e mai ombrosi,
ma è altrettanto vero che essere troppo temerari è l’eccesso opposto.

Nessuno dovrà mai essere più determinato al successo di te, nella tua azienda, devi essere completamente sicuro e preso dal progetto. Una della più grandi sfide è quella di lavorare di più e più duramente di quanto non ci si sarebbe mai aspettato in vita, e bisogna crederci per non fallire in partenza.

Qui tu non piangerai, qui tu non riderai qui si riga dritto e basta

Sergente maggiore coach al business.

In secondo luogo, c’è bisogno del tempismo. Se pensi che il tuo prodotto possa in questo preciso momento storico avere impatto sul mercato e sulla sua ricezione perché soddisfa elementi marginali prima trascurati e ora cruciali, vai. Anche qui la virtù nicomachea accompagna un giovane imprenditore, che non deve affrettare troppo i tempi, né rimanere nell’eterno ciclo della paralisi analitica. C’è una reminiscenza nel cuore di qualsiasi liceale, una voce che rimbomba: Non puoi pretendere di sapere come nuotare prima di aver mai nuotato. (E aggiungiamo una nota ai piè, hai voluto il canotto? Mo’ nuota).

Non puoi sapere le opportunità prima ancora di cominciare. C’è bisogno di una grande fortezza d’animo (oggi i riferimenti alla cultura classica si sprecano, davvero). Sono importanti tenacia e determinazione.

Le hai acquisite? Bene è ora della seconda scena.

Raffina e perfeziona la tua idea

Se non hai una idea esatta di quello che è il tuo prodotto o servizio, quando etri in un mercato, chiediti prima: Cos’è che amo fare? Cos’è che odio Fare? Posso trovare qualcosa per renderlo più semplice per tutti? Risolvo il problema di qualcuno con la mia idea? Ecco ora sai che potrebbe far felice o sereno qualcuno.

Tutte queste domande, soprattutto se trovano risposta, (che dire non me lo sarei mai aspettato) troveranno il modo di raffinare o ampliare la tua idea, o di trovarne una radicalmente nuova.

Non necessariamente deve essere un game-changer, qualcosa che rivoluzioni il mondo del settore preso in esame. Però ad esempio, ti piace viaggiare? Considera un business in cui puoi fornire la tua conoscenza ad altre persone nella tua stessa situazione ma con meno informazioni. Sai cucinare da chef provetto? Comincia con un ristorante, un agriturismo, o dei piatti fatti in casa che puoi spedire. Trova la tua idea. Guarda cosa c’è sul mercato e riguarda la tua idea. Lo ho già detto pensa alla tua idea?

Bene ci vediamo alla prossima puntata e andremo nel dettaglio.

Guida al business in Cinque Atti – step by step

Iscriviti alla newsletter per leggere contenuti sempre freschi ed energetici

Articolo aggiunto ai tuoi preferiti

.

0:00:00

0:00:00

Condividi questo contenuto su: