Startup & Entrepreneurship

Guida al business step-by-step: Atto terzo

Struttura e dimensione legale dell'azienda

Costruzione dei primi passi nel mondo legale dell'azienda

Nelle puntate precedenti: abbiamo scoperto che per succedere nel business bisogna avere il giusto mindset e pensare assiduamente alla propria idea di business, ma soprattutto che senza ricerca e dettaglio non si va da nessuna parte. Dopo una attenta costruzione teorica, culminata nel business plan, entriamo finalmente nel vivo.

Cominciamo a costruire

Scena 1: Scegli la struttura del tuo business

Quando scegli la struttura legale del tuo business c’è da considerare che serve a fare gli interessi della compagnia, i tuoi e degli altri proprietari. Uno dei primi punti da chiarire è quello della limitata responsabilità (cioè di come evitarti simpatiche ripercussioni come il gabbio in caso di fallimento).

Se stai cominciando una attività molto piccola, puoi considerare di diventarne solo proprietario. L’attività e il proprietario a livello legale e fiscale sono considerati la stessa cosa. Chi possiede il business se ne assume ogni responsabilità sui debiti. Se procedi a una incorporation, diventerai una entità separata dal tuo business e non ne sarai responsabile del fallimento finanziario.

Per limitare il rischio sulla responsabilità, puoi registrarti come LLC (limited liability Company), se hai dei partners, usa la struttura di partnership per registrarti come una LLP (stessa cosa ma è una partnership).

Se la tua azienda dovesse diventare grande, inizia a considerare un modello di tipo-S che tassa gli azionisti prima ancora che l’azienda, a livello individuale.

Per rendere la tua startup ad alta crescita, una azienda di tipo C potrebbe essere la più appropriata, soprattutto se ti interessa il capitale di rischio. Sono due modi diversi di avere meno responsabilità, ma con particolari trattamenti di tasse e considerazione finanziaria.

Scena 2: Abbi cura delle questioni legali

Prima di cominciare un business, ci sono quantità enormi di problematiche legali legate all’avvio dell’azienda. Soprattutto dopo aver scelto la struttura dello stesso.

è necessario:

Scegliere e registrare il nome dell’azienda. Facile da ricordare e non difficile da concepire.

Fai richiesta di un Numero identificativo da datore di lavoro. Ci vorranno circa 4 settimane.

Fai richiesta per le licenze e i permessi che ti servono. Quello che è necessario è determinato dal tipo di attività e dal luogo.

Apri un conto bancario dell’azienda.

Infine, fai richiesta per l’assicurazione della tua azienda. Può sembrare una cosa secondaria ma è  uno dei passaggi più importanti e obbligati per avere minore rischio in qualunque evenienza.

Passato lo scoglio legale, si comincia a vedere un po’ di luce, del resto era un terzo atto. Ci vediamo nella prossima puntata.

Guida al business step-by-step: Atto terzo

Iscriviti alla newsletter per leggere contenuti sempre freschi ed energetici

Articolo aggiunto ai tuoi preferiti

.

0:00:00

0:00:00

Condividi questo contenuto su: