Marketing & Communication

Apple e Facebook a Wall Street: utili stratosferici

Utili stellari Facebook e Apple

I due colossi tech americani prendono il volo a Wall Street dopo le trimestrali sopra qualsiasi attesa degli analisti; così tanto da far passare in secondo piano le tensioni tra Tim Cook e Mark Zuckerberg sulla privacy.

Apple raddoppia nei primi tre mesi dell’anno a 23,6 miliardi di dollari sui ricavi, a fronte di un aumento complessivo a 89,6 miliardi.

Tim Cook dichiara: “Il trimestre riflette come i nostri prodotti abbiano aiutato i consumatori in questo momento della loro vita, ma anche l’ottimismo sul fatto che ci aspettino giorni migliori”.

Allo stesso modo Facebook chiude con un 48% di aumento, verso i 26 miliardi di dollari, molto oltre quindi i 23 su cui scommetteva il mercato.

L’utile netto è del 94% a 9,4 miliardi.

Risultati senza precedenti che spingono i titoli di Facebook nelle afterhours, dove arrivano a guadagnare oltre il 5%, aggiornando lo storico record. Il balzo è legato all’aumento del 30% dei prezzi delle pubblicità, considerato fortissimo segnale di nuova e insoddisfatta (e anche competitiva domanda).

Le trimestrali riescono perfino ad allentare temporaneamente le tensioni di Zuckerberg e Coock sull’aggiornamento iOS, riguardo ai termini e condizioni dell’App Tracking Transparency, ovvero la richiesta di consenso che la piattaforma richiederebbe per tracciare i dati degli utenti per scopi pubblicitari, e che ancora non è risolta.

Che sia il segno di un futuro passo in avanti verso la conciliazione?

Apple e Facebook a Wall Street: utili stratosferici

Iscriviti alla newsletter per leggere contenuti sempre freschi ed energetici

Articolo aggiunto ai tuoi preferiti

.

0:00:00

0:00:00

Condividi questo contenuto su: