New Ways of Working

Digital Transformation, le sfide di oggi per i successi di domani

Digital Transformation

Digital Transformation, le sfide di oggi per i successi di domani. Come sono cambiate le aziende davanti a una criticità come il Covid?

La Business Transformation è sempre stata una sfida. I flussi di lavoro “canonici” cambiano repentinamente; le definizioni di successo si trasformano e anche le aspettative dei clienti non sono più quelle di una volta. 

I piani aziendali diventano meno prevedibili e questo rende le persone reticenti al cambiamento. Alcune aziende stanno affrontando la cosa molto meglio di altre; sfidando lo status quo nel tentativo di avere la meglio in un ambiente di lavoro sempre più dinamico.

Digital Transformation, il punto di vista di dipendenti

Tuttavia, Digital Transformation non vuol dire solo imparare ad usare le nuove tecnologie. Bisogna, anzi, prendere coscienza di ciò che sta succedendo e riorganizzare tutti i processi produttivi in questa prospettiva. 

Troppo spesso, i dirigenti affidano la Digital Transformation al reparto IT o a un fornitore esterno. La realtà dei fatti è che prima bisognerebbe che tutti i dipendenti prendano confidenza con questi nuovi cambiamenti e arrivino a capire la loro importanza nella creazione di un workflow più snello ed efficiente. In sintesi, non è solo un “problema” di risorse, occorre anche che a cambiare sia la mentalità delle persone rispetto queste nuove tecnologie.

I leader dovrebbero comunicare fiducia nella visione, nel team di progetto, nelle risorse e nel vantaggio per l’azienda; solo in questo modo anche i dipendenti riusciranno a comprendere l’importanza del cambiamento e a gestire la cosa al meglio e anche in prospettiva di nuove sfide future.

È naturale che le aziende vogliano ridurre il rischio quando iniziano qualcosa di nuovo. Per questo motivo, molte realtà iniziano i loro programmi digitali come una sorta di “progetto pilota”. Sfortunatamente, questo potrebbe danneggiare la credibilità del programma a lungo termine. I piccoli progetti tendono a produrre poco o nessun valore. Questi possono essere utili per prendere dimestichezza con le novità e incoraggiare i dipendenti all’utilizzo di nuove tecnologie; tuttavia occorre essere molto più risoluti nel processi di Business Transformation e, se serve, più audaci e con un maggiore senso di appartenenza verso la causa e i progetti dell’azienda.

Il punto di vista dei clienti

La Digital Transformation, ovviamente, cambia l’esperienza del cliente. I canali di acquisto diretto e indiretto saranno diversi. I progetti di back-office modificano le strutture dei costi, i prezzi ei livelli di servizio. 

In altre parole, non c’è vera trasformazione senza un impatto sui clienti. Nuovi processi, interfacce utente, come portali, chat e Bot costruiti sull’intelligenza artificiale possono destabilizzare le persone.  E i clienti confusi o disturbati possono portare la loro attività altrove; per questo è  fondamentale coinvolgerli in anticipo e durante tutte le fasi del cambiamento. In sintesi, bisogna far capire loro che la Digital Transformation si tradurrà sicuramente in una migliore esperienza cliente (con tutto ciò che ne deriva in termini di guadagni ecc).

Digital Transformation, la spinta della pandemia

Ovviamente le cose andranno diversamente dal previsto; per questo occorre saper correggere la rotta quando si verificano imprevisti o problemi inaspettati. 

I piani iniziali cambiano ed è per questo che bisogna sempre essere pronti a fronteggiare criticità inaspettate, avendo la piena padronanza dei propri strumenti di lavoro.

Chiaramente le grandi aziende decidono in anticipo come gestire i cambiamenti, lasciando sempre aperte varie possibilità al proprio business. Per questo è fondamentale per le nuove realtà imprenditoriali essere sempre pronte al cambiamento e alle criticità inaspettate; tipo quelle dettate da una pandemia globale, ad esempio.

Le aziende che affrontano con successo la propria Digital Transformation sono pronte ad affrontare il futuro. Riescono ad essere produttive sempre e a restare efficienti in qualsiasi situazione. Quando non è possibile, allora riusciranno a correggere il tiro in tempo reale e a “reinventare” i propri piani. 

Può sembrare una cosa spaventosa, ma è ciò che è accaduto negli ultimi due anni di emergenza sanitaria. Se molte aziende sono riuscite a fronteggiare la cosa e a “buttarsi” nel mondo digital, quasi a occhi chiusi è perché hanno percepito il vero valore del cambiamento; poco importa se sono state “costrette” da una criticità inaspettata, ciò che conta è che a questo punto e che Digital Transformation è diventata uno dei paradigmi imprescindibili per immaginare il futuro.

Digital Transformation, le sfide di oggi per i successi di domani

Iscriviti alla newsletter per leggere contenuti sempre freschi ed energetici

Articolo aggiunto ai tuoi preferiti

.

0:00:00

0:00:00

Condividi questo contenuto su: