Startup & Entrepreneurship

DIGITAL 360, accordo vincolante per acquisire il 51% del Gruppo Imageware

DIGITAL 360

DIGITAL 360, accordo vincolante per acquisire il 51% del Gruppo Imageware. Tutti i dettagli relativi l'acquisizione

DIGITAL 360, Pmi innovativa quotata sul mercato AIM Italia di Borsa Italiana, ha stipulato un accordo vincolante per l’acquisizione del 51% delle società Imageware S.r.l.

Tra queste Hi-Comm S.r.l. (Hi-Comm) e Brand to Italy S.r.l. (Btol), che, messe insieme, formano il gruppo Imageware, per 2,5 milioni di euro.

Prosegue, in tal modo, il percorso di crescita per linee esterne di DIGITAL 360, già portato avanti con varie acquisizioni effettuate negli ultimi anni.

Il Gruppo Imageware è una delle maggiori agenzie italiane di PR, marketing e comunicazione, ed opera soprattutto in tre aree: Public Relations e Social Media; realizzazione di progetti di creatività e comunicazione; organizzazione di eventi fisici e digitali.

Il Gruppo, specializzato soprattutto nel mercato dell’Information & Comunication Technology, annovera clienti importanti in vari settori; tra aziende private ed organizzazioni e realtà istituzionali.

Con l’acquisizione, si vuole aumentare la clientela, portando importanti aziende dell’ambito tecnologico e realtà che promuovono la sostenibilità e il digitale.

Si intendono, inoltre, sfruttare importanti sinergie strategiche ed operative nelle attività di gestione eventi; comunicazione e lead generation; ed espandere l’offerta di servizi, soprattutto con le attività di Public Relations, assai sinergiche a tutte le altre.

Dopo l’accordo vincolante, ma prima del closing, i venditori, ossia Maria Grazia Bruschi e Mario Franceschi, riorganizzeranno e razionalizzeranno le attività del Gruppo Imageware. Con la fusione per incorporazione della società BTol nella società Imageware che dovrebbe avvenire i primi di ottobre.

Al closing, invece, Bruschi e Franceschi cederanno a DIGITAL 360 il 51% di Imageware e di Hicomm per la somma totale di 2,5 milioni di euro; che comprende la PFN (Posizione Finanziaria Netta) della società, che, al 31/12/2020, era positiva (creditoria) per circa 2,5 milioni di euro.

DIGITAL 360 e Imageware, numeri in chiaro

Il Gruppo Imageware, nel 2019, ha ottenuto ricavi aggregati per più di 8 milioni di euro. Nel 2020, si sono ridotti a circa 6, una diminuzione dovuta quasi del tutto all’area eventi, per l’impossibilità di organizzarli in presenza a causa del Coronavirus.

La riduzione del fatturato non ha, però, portato ad un calo dei margini, e l’EBITDA è aumentato da circa 0,5 milioni nel 2019 a oltre 0,6 milioni nel 2020. Anche nel 2021, le attività del Gruppo stanno continuando assai positivamente.

Il corrispettivo della cessione sarà pagato in tal modo: per 1,1 milioni in denaro al closing, che dovrebbe tenersi entro ottobre 2021. Fino ad un massimo di 0,4 milioni di euro, a discrezione di DIGITAL 360, con l’assegnazione ai venditori di azioni ordinarie di nuova emissione di DIGITAL 360; il cui numero sarà deciso secondo il prezzo medio delle azioni della stessa sul mercato AIM Italia nei tre mesi precedenti il closing.

Se DIGITAL 360 non adopererà questa opzione, la cifra potrà essere pagata anche, in parte, in denaro, entro tre mesi dal closing. Infine, un milione di euro sarà pagato in denaro, per metà entro sei mesi dal closing, l’altra metà entro dodici mesi.

Nell’accordo è previsto, inoltre, un coinvolgimento attivo di Bruschi e Franceschi nella gestione futura del gruppo Imageware: i due potranno, infatti, scegliere due dei cinque consiglieri di amministrazione che dovranno gestire le società, e Franceschi sarà amministratore delegato di tale società.

È stato inoltre concordato un impegno di lock-up fino a fine 2023 er Bruschi e Franceschi, sulle azioni eventualmente ricevute come pagamento del prezzo, ed è stato previsto un obbligo di concorrenza per tre anni dal closing.

È infine prevista, dall’approvazione del bilancio relativo al 31/12/2023, la possibilità, per tutte e due le parti, di effettuare delle opzioni incrociate (Put & Call) per l’acquisto o la vendita del rimanente 49% del Gruppo Imageware, il cui prezzo verrà deciso secondo la media dell’EBITDA aggregato contabilizzato dalle società negli esercizi 2021,2022 e 2023 moltiplicato per 5, oltre alla PFN.

DIGITAL 360, accordo vincolante per acquisire il 51% del Gruppo Imageware

Iscriviti alla newsletter per leggere contenuti sempre freschi ed energetici

Articolo aggiunto ai tuoi preferiti

.

0:00:00

0:00:00

Condividi questo contenuto su: