Marketing & Communication

Finanza e Darktrace: dimenticare Deliveroo per Londra

Darktrace per salvare Londra

Darktrace vs Deliveroo

Londra sta per avere di nuovo, e finalmente una possibilità di provare il suo appetito finanziario nel campo delle tecnologie ad alto potenziale di crescita. Sarà necessario davvero uno scossone per far riprendere il mercato dal disastroso debutto di Deliveroo. La Initial public offering del colosso del food delivery è stata infatti un colpo durissimo per la borsa birtannica, a causa soprattutto delle controversie sul business model dell’azienda, sui diritti dei lavoratori e sulla gig economy in generale. Gli investitori sperano che la startup Darktrace, prossima in lista per la IPO sia in grado di rientrare nei criteri che la Holding di Deliveroo non è riuscita a soddisfare.

L’esperienza recente, del resto, ha reso molto difficile valutare l’interesse degli investitori inglesi per le compagnie in crescita. Basti pensare che a causa del rilascio delle azioni dual class e delle problematiche etiche, le azioni di Deliveroo sono state vendute e scambiate al 30% del loro listing price iniziale, un bagno di sangue.

Darktrace, nonostante operi in perdita ha un grosso potenziale e un enorme margine di crescita. Al contrario di Deliveroo avrà delle azioni tradizionali, che saranno orientate al principio di una azione, un voto, caratteristica non indifferente per gli investitori britannici, che preferiscono radicalmente questa metodologia di investimento rispetto al modello americano che lascia drasticamente più potere ai CEO (le cui azioni varrebbero 20 volte tanto se non più, in fase decisionale), senza contare che la scoperta di alcuni hack recenti di alto profilo abbia particolarmente sottolineato la necessità di una buona cybersecurity.

Darktrace in Borsa

L’azienda di per se propone un servizio di software-as-service che utilizza il machine learning per trovare e riconoscere le incursioni nei network di customer service, che gli permetterebbe una crescita immensa, sulla carta.

C’è da aggiungere poi che nella valutazione finanziaria stanno adottando un approccio molto più cauto, orientandosi su una capitalizzazione tra i 3 e i 4 miliardi di dollari, facendoli sembrare un candidato molto migliore di deliveroo per risollevare la borsa inglese, nonostante anche loro alcune controversie legate alle precedenti partnership le abbiano. Il rischio è comunque molto alto, se dovesse andare male anche Darktrace le condizioni della borsa potrebbero diventare davvero drastiche, in quanto non ci sarebbe più garanzia di attirare delle corporation high-growth dell’alta tecnologia nel prossimo futuro. Un disastro di una gravità enorme per il mercato.

Finanza e Darktrace: dimenticare Deliveroo per Londra

Iscriviti alla newsletter per leggere contenuti sempre freschi ed energetici

Articolo aggiunto ai tuoi preferiti

.

0:00:00

0:00:00

Condividi questo contenuto su: