Marketing & Communication

Corte UE: Youtube non responsabile delle violazioni degli utenti

Copyright UE Youtube

La corte Ue sancisce che Youtube non è responsabile delle violazioni del copyright dei suoi utenti fintanto che non partecipa attivamente.

Un uso illecito della piattaforma non la rende sempre responsabile.

A sancirlo è la corte UE. Se la piattaforma non promuove lei stessa la violazione, ma offre solo spazio, allora non è lei a violare il Copyright, e non ne è responsabile.

Se dovesse essere riconosciuto come parte attiva, un gestore di piattaforma potrebbe avere ripercussioni legale, ma fino alla convalida di questo status, beneficia dell’esonero dalla responsabilità, a condizione che non abbia conoscenza o controllo sui contenuti.

I termini della sentenza

La Corte Ue è stata chiamata a pronunciarsi sulla responsabilità di YouTube e Cyando per opere protette dal diritto d’autore messe in rete in modo illecito dai loro utenti.

In seguito all’intervento dell’antitrust per un favoreggiamento dei suoi servizi pubblicitari inoltre Google ha dichiarato: “ Migliaia di aziende europee che utilizzano i prodotti pubblicitari per raggiungere nuovi clienti e finanziare siti internet. Scelgono i nostri prodotti perché sono competitivi ed efficaci. Continueremo a confrontarci in modo costruttivo con la Commissione Europea per rispondere alle richieste di chiarimento e dimostrare i benefici che i nostri prodotti portano alle aziende e ai consumatori europei”.

Le aziende troveranno il modo di far valere il diritto d’autore anche sui colossi di Hosting?

Corte UE: Youtube non responsabile delle violazioni degli utenti

Iscriviti alla newsletter per leggere contenuti sempre freschi ed energetici

Articolo aggiunto ai tuoi preferiti

.

0:00:00

0:00:00

Condividi questo contenuto su: