Marketing & Communication

Business manager di Facebook: a chi serve e come utilizzarlo

Business Manager di Facebook

Cos'è il Business Manager di Facebook? Come funziona e perché è così importante per la gestione delle attività commerciali sui social?

Il Business Manager di Facebook può essere considerato come un gestionale che raccoglie al suo interno tutte le potenzialità del noto social network. Pagine, pixel, account pubblicitari, metodi di pagamento, account Instagram e via dicendo, sono alcune delle varie sezioni che compongono il Business Manager (BM) e che lo rendono uno strumento davvero indispensabile.

Business Manager di Facebook: cos’è?

Il Business Manager di Facebook è una piattaforma completa. Grazie ad essa è possibile una gestione centralizzata di tutti i parametri aziendali, i vari profili, le pagine e di tutti quei tool accessibili solo tramite questo pannello di controllo. Con il Business Manager si ha a disposizione tutto ciò che serve in un unico ambiente di lavoro, il che rende più semplice e immediata qualsiasi attività. Inoltre è possibile trovare al suo interno tutti i report e i risultati prodotti dalle strategie di promozione avviate sia su Facebook, sia su Instagram. 

Per i non addetti ai lavori parlare di Business Manager vuol dire parlare di campagne pubblicitarie; anche, ma bisogna ricordare che tramite questa pagina è possibile sviluppare il proprio pubblico personalizzato a cui mostrare i propri annunci. Ed è questa probabilmente una delle sue funzioni più importanti e, sicuramente, una di quelle da non tralasciare mai se si vuole avviare un business digitale.

Le funzioni più importanti del Business Manager di Facebook

Andiamo a vedere quali sono le più importanti funzioni del BM:

  1. Permette di gestire i ruoli della pagina e controllare lo stato dei lavori. Soprattutto per le agenzie di comunicazione e per chi lavora in team, avere sempre sotto controllo lo stato delle cose e i vari ruoli della pagina è fondamentale. Se poi l’account è gestito da terzi, come ad esempio un esperto del settore, si potrà mantenere il controllo della pagina, pur affidando ad altri tutte le “responsabilità” del progetto. 
  1. Personalizzare il target a cui saranno diretti i vostri prodotti. Come già detto questa è una delle funzioni più importanti del Business Manager di Facebook: permette di creare un pubblico specifico avente tutte le caratteristiche in linea con i prodotti o servizi da vendere. Oltretutto così facendo si può tenere traccia anche delle persone che hanno interagito con la pagina, ma che poi non hanno concluso l’acquisto, generando nomi utili da ricontattare per le future campagne.
  1. Sfruttare tutte le utilissime funzionalità che offre e tutti i potenti strumenti per sviluppare e sostenere il tuo business.

A chi serve il Business Manager e perché?

L’utilizzo del BM è fondamentale per gestire le attività di Social Media Marketing nel migliore dei modi. Sperare di ottenere un riscontro favorevole senza chiedere l’aiuto di questo potente mezzo, equivale a perdere tempo e denaro prezioso senza ottenere nessun risultato.

Chi può e DEVE utilizzare il Business Manager?

Anzitutto le aziende e i liberi professionisti che si occupano di marketing, perché grazie alle potenzialità di questo strumento si può davvero dare una nuova direzione al proprio business. Da non sottovalutare, poi, il fatto che è completamente GRATUITO e queste utilissime impostazioni possono realmente fare la differenza per soddisfare i bisogni e le esigenze di qualsiasi impresa voglia sbarcare sul web.

Bisogna dire che il Business Manager di Facebook è uno strumento tanto indispensabile quanto complesso, che se utilizzato da un esperto può portare realmente il business ad un livello più alto. Allo stesso tempo però, se usato senza cognizione di causa, potrebbe portare perdite a livello economico e di tempo.

Per questo il suggerimento è sempre quello di rivolgersi a un professionista che aiuterà a sviluppare e raccontare l’attività sui social.

Business Manager di Facebook: come utilizzarlo?

Prima di tutto bisogna configurare il Pixel dell’account, così da avere a disposizione tutti i dati sulle campagne e sui comportamenti degli utenti.

  1. Nella sezione degli strumenti, clicca su Pixel.
  2. Inserisci il nome del Pixel.
  3. Inserisci il link del sito.
  4. Il Pixel va poi inserito nella sezione “di testa” del sito.
dove inserire il pixel del business manager di facebook
Ecco dove inserire il pixel del Business Manager di Facebook. Fonte https://www.affiliatepro.it/guida-allinstallazione-del-pixel-di-facebook/875

Gli step per creare campagne pubblicitarie

Per quanto riguarda la creazione di campagne pubblicitarie vediamo come iniziare:

  1. Anzitutto crea il tuo account sulla piattaforma e “aggancia” la pagina da gestire all’interno dello strumento.
  1. Definisci l’obiettivo della campagna pubblicitaria. Questa è una parte fondamentale, deve essere configurata in maniera adeguata, perché in base a questo Facebook orienta il tuo lavoro verso le persone giuste; questo a patto che tu riesca a dargli le giuste indicazioni. Tra le impostazioni troviamo:
  • Notorietà del Brand.
  • La considerazione che gli utenti hanno del tuo business, quindi il traffico sul sito, l’interazione sui social, l’interazione ai tuoi contenuti, messaggi, la generazione di contatti e così via.
  • Conversione, cioè tutte le volte che gli utenti compiono una determinata azione decisa a monte. Ad esempio, vuoi che col tuo post le persone scarichino un Pdf o si iscrivano alla newsletter? Ovviamente stesso discorso se il tuo obiettivo è la vendita.
  1. A questo punto focalizza l’attenzione sul tuo pubblico di riferimento e inserisci caratteristiche ben specifiche avendo a mente la personas a cui è rivolta l’inserzione. Il suggerimento è sempre quello di creare un pubblico ad hoc per ogni campagna.
  • Nella sezione “pubblico” è possibile inserire delle liste personalizzate a cui indirizzare le diverse campagne. Ci sono molte possibilità di scelta, tra cui le persone che hanno già interagito col sito e via dicendo. Il suggerimento è quello di scegliere con cura il pubblico per avere persone interessate al bene o servizio e per evitare di spendere soldi inutilmente con un target non interessato.
  1. È il momento di scegliere il budget e il post della pagina da sponsorizzare.
  1. Scegli se creare un nuovo post, ideato appositamente per la campagna, o se vuoi sponsorizzare un contenuto già pubblicato su Facebook.
  1. Una volta settato il tutto, Facebook passa ad esaminare la tua campagna e, appena viene approvata, inizia a “muoversi” verso l’obiettivo stabilito, seguendo il budget fissato.

Risorse utili per imparare 

A seguire un elenco di link utili per imparare come utilizzare al meglio il Business Manager di Facebook:

La nostra Video Spremuta con Veronica Gentili e il suo libro per Social Media Manager

Veronica Gentili esperta di Facebook Marketing ha molto da insegnare sul Business Manager di Facebook.

Il libro di Veronica Gentili “Professione social media manager. Strategie, tattiche e strumenti per i professionisti del social media marketing” spiega tutti i segreti per diventare un Social Media Manager professionista e distinguersi dalla concorrenza. Tra i suggerimenti, ovviamente, anche quelli legati al Business Manager di Facebook, per capire come settarlo al meglio e come utilizzarlo.

Il libo di Alessandro Sportelli

Il libro “La pubblicità su Facebook: Solo i numeri che contano” di Alessandro Sportelli; uno dei testi più importanti e completi per capire le dinamiche della pubblicità sui social e scoprire tutte le novità di Facebook Ads e via dicendo. Un manuale del web marketing strategico con tanti esempi, suggerimenti e molti casi studio con piccole e grandi aziende.

Uno dei testi più importanti e completi per capire le dinamiche della pubblicità sui social e scoprire tutte le novità di Facebook Ads.

L’Audio Spremuta con Francesco Agostinis, Facebook Ads Expert

Business manager di Facebook: a chi serve e come utilizzarlo

Iscriviti alla newsletter per leggere contenuti sempre freschi ed energetici

Articolo aggiunto ai tuoi preferiti

.

0:00:00

0:00:00

Condividi questo contenuto su: