Startup & Entrepreneurship

L’unicorno fintech austriaco Bitpanda supera i 4 miliardi di dollari

Bitpanda

L'unicorno fintech austriaco Bitpanda supera i 4 miliardi di dollari. Progetti e investimenti futuri dell'azienda di Vienna

Bitpanda, l’unicorno fintech austriaco, ha toccato i 4,1 miliardi di dollari di valutazione, dopo il round da 263 milioni di dollari.

La società investirà quindi dieci milioni di euro nei prossimi due anni per realizzare un hub remoto dedicato alla tecnologia blockchain. Il cosiddetto “round di serie C” servirà per rafforzare il team, assumendo nuovi sviluppatori (30 entro il 2021), e ad organizzarsi su larga scala, incrementando ancora di più la tecnologia, la crescita ed il piano di espansione internazionale.

Nel frattempo, ai vertici di Bitpanda, si sono aggiunte quattro figure dirigenziali: Michael Keskerides, ex N-26, come Vp Product; Lindsay Ross, ex Adyen e  MessageBird, come Chief HR Officer; Irina Scarlat, ex Revolut e Uber, come Chief Growth Officer; Joao Alves, ex Farfetch, come Vp of Engineering.

Il round, siglato a soli quattro mesi dell’ottenimento dello status di unicorno, è stato guidato da Valar Ventures; ma ha visto anche la partecipazione di Alan Howard e REDO Ventures e degli investitori già presenti Jump Capitol e Leadblock Partners.

Bitpanda la storia dell’azienda

Bitpanda è stata fondata nel 2014 a Vienna da Eric Demuth, Paul Klansceck e Christian Trummer come società di trading di criptovalute. Poi cresciuta fino a diventare una piattaforma di investimento che dà ai suoi clienti la possibilità di investire in ciò che si preferisce, come azioni frazionate senza commissioni, criptovalute o metalli preziosi, a partire da un euro.

L’azienda conta ora su tre milioni di clienti ed è quindi una delle fintech che crescono più velocemente in Europa; puntando a raggiungere un tasso di crescita degli utenti di sei volte all’anno e a vedere i ricavi del 2021 aumentati di sette volte rispetto al 2020.

Ad aprile, Bitpanda aveva annunciato l’espansione dell’offerta di prodotti introducendo azioni senza commissioni in cui poter investire 24 ore su 24. A giugno ha cercato di sfruttare il potenziale del mercato B2B con Bitpanda White Label; offrendo la sua infrastruttura alle fintech o alle banche che vogliono dare ai loro clienti servizi di trading.

L’azienda ha sede a Vienna, ma il suo team è attualmente composto da più di 500 persone, provenienti da oltre 50 nazioni, e dispone di hub tecnologici fisici ed uffici in otto città europee.

Bitpanda prevede inoltre di aprire nuovi uffici in Europa, ed ha annunciato di recente l’apertura del suo primo Blockchain Research & Development hub interamente remoto. L’idea è di riunire i migliori talenti che collaboreranno allo sviluppo di nuove tecnologie capaci di sfruttare tutte le potenzialità dei sistemi blockchain più all’avanguardia.

L’unicorno fintech austriaco Bitpanda supera i 4 miliardi di dollari

Iscriviti alla newsletter per leggere contenuti sempre freschi ed energetici

Articolo aggiunto ai tuoi preferiti

.

0:00:00

0:00:00

Condividi questo contenuto su: