Marketing & Communication

Bilibili – Crolla il competitor di Youtube

I dividendi della piattaforma video cinese Bilibili sono crollati direttamente al lancio sul mercato di Hong-kong.

Le azioni avevano cominciato a 790 dollari di Hong kong (101 USD circa) che era sotto di circa del 2% rispetto al loro prezzo prima del debutto, e poi sono scese di un altro 4%.

La piattaforma è per certi versi simile a Youtube, ma la compagnia sperava di avere introiti maggiorati grazie a delle iscrizioni a pagamento come Netflix.

Il debutto nel mercato di Hong-Kong, ritornando in patria è stato forzato dalle decisioni prese dall’amministrazione Trump in materia di telecomunicazioni ma questo non ha generato entusiasmo nel mercato in patria dove la piattaforma voleva posizionarsi.

Una situazione problematica

Al momento Bilibi, per quanto i report dicano il contrario, è una compagnia in perdita.

Per quanto dai comunicati affermino che la rendita triplicata, la piattaforma ha un bacino d’utenza che è circa un terzo di quello della piattaforma rivale Kuaishou. Che si aggiunge alla già spinosa concorrenza delle altre piattaforme video sul suolo cinese.

La sua futura speranza è quella di seguire le orme di Netflix con il premium content, avendo già iscritti 14 milioni di utenti.

La cosa certa è che nel mentre si mantiene anche le rendite dovute all’advertising, al mobile gaming e all’e-commerce e che da questi ancora non può prescindere.

Come reagiranno i mercati locali a questo ritorno casalingo nel mercato azionario?

Franerà ulteriormente o vincerà la sfida dell’adattamento?

 

Bilibili – Crolla il competitor di Youtube

Iscriviti alla newsletter per leggere contenuti sempre freschi ed energetici

Articolo aggiunto ai tuoi preferiti

.

0:00:00

0:00:00

Condividi questo contenuto su: