Startup & Entrepreneurship

Airly – 3 milioni raccolti per la sostenibilità

Azienda di air-Repair Tech

Azienda finanziata da Richard Branson raccoglie 3 milioni

Una azienda che ha sviluppato una tecnologia di monitoraggio per la qualità dell’aria finanziata da Richard Branson ha recentemente raccolto tre milioni di sterline per espandersi dalla Gran Bretagna in tutto il mondo. Airly, questo il nome, fornisce delle insight guidate dall’intelligenza artificiale sull’inquinamento e punta ad espandersi fino in USA duplicando il suo staff.

Tra i suoi clienti conta già di Philips, Virgin, Innogy, PwC, Veolia e fornisce informazioni a 600 governi locali e città in giro per il mondo.

Missioni e Sostenibilità

L’azienda è stata finanziata sia da Sir Richard Branson, che fu uno dei primi investitori dei round precedenti, che da molti elementi di spicco del venture capitalism britannico, e recentemente si è trovata nella condizione di poter supportare un numero sempre maggiore di comunità e aziende nell’obbiettivo di sanificare l’aria attraverso dati e suggerimenti su come agire.

La mission dell’azienda si basa sulle ferme convinzioni del co-fondatore Wiktor Warchałowski: “L’aria inquinata è una piaga per la nostra salute; è come una pandemia in slow motion. Il mondo post-pandemia ha bisogno di avere come fondamento quello di migliorare la qualità della propria aria, e per questo c’è bisogno di ricostruire e ampliare Airly come passo per risanare la situazione e raggiungere città davvero pollution-free”.

È un sollievo vedere che sempre più magnati aderiscano finanziariamente a progetti ecosostenibili e per lo sviluppo ambientale. Ciò non toglie che l’impegno deve nascere dalla collettività, ma almeno è un primo passo. Vi aspettate possa avere successo in futuro?

Airly – 3 milioni raccolti per la sostenibilità

Iscriviti alla newsletter per leggere contenuti sempre freschi ed energetici

Articolo aggiunto ai tuoi preferiti

.

0:00:00

0:00:00

Condividi questo contenuto su: