Daily Orange Squeeze

Daily Orange Squeeze Episodio 36 – Scelte

Spremute Digitali

di Spremute Digitali

Quelle sensazioni di forza, benessere, di potere sono legate ad un processo che si chiama empowerment.

Nel coaching si usa da decenni ma ultimamente sta tornando con forza per via della rivoluzione digitale, che ha visto la sua accelerazione durante la pandemia.

ß

Listen

Mostra trascrizione Nascondi trascrizione

Ciao e bentornato su Spremute Digitali!

Prendiamo questo spazio per fermarci un attimo.

Facciamo un respiro e prestiamoci attenzione, come vedi io sto parlando e non posso.

Ok va bene, mi fermo anche io.

Ora se ti va facciamo questo esercizio insieme.

Chiudi gli occhi; ricorda un momento della tua vita nella quale hai preso una decisione difficile con coraggio.

Come ti sei sentito/sentita? Quali sentimenti e sensazioni hai provato? Come ti senti nel ripensarci in questo momento?

Nella nostra vita, anche se qualche volta lo dimentichiamo, abbiamo fatto scelte che hanno richiesto coraggio e, nonostante i dubbi e le incertezze, abbiamo sentito che era la scelta giusta da fare e l’abbiamo presa; oppure, abbiamo dovuto gestire situazioni difficili, e comunque le abbiamo affrontate e ne siamo usciti.

Quelle sensazioni di forza, benessere, di potere sono legate ad un processo che si chiama empowerment.

Nel coaching si usa da decenni ma ultimamente sta tornando con forza per via della rivoluzione digitale, che ha visto la sua accelerazione durante la pandemia.

Questo consiste in un processo di crescita a partire dai concetti di stima di sé, autoefficacia, e autodeterminazione.

Andiamo con ordine.

L’autostima è quello che ognuno di noi pensa e sente riguardo se stesso, non va confusa con l’egocentrismo e l’arroganza. Essere orgogliosi di sé, per un risultato raggiunto e celebrarlo è una questione di amor proprio e non va confuso con qualcosa di diverso. La sicurezza in se stessi e l’orgoglio non portano alla prevaricazione sull’altro, ma all’apertura, al confronto e prendersi cura di se stessi e degli altri.

L’autoefficacia Bandura la definisce come: “La consapevolezza di essere capace di dominare specifiche attività, situazioni o aspetti del proprio funzionamento psicologico o sociale”. In definitiva è legata alle convinzioni che la persona ha della propria capacità di raggiungere i propri obiettivi e produrre l’effetto desiderato.

Infine l’autodeterminazione consiste nelle convinzioni della persona, legate alla propria capacità di compiere scelte autonome e in maniera indipendente assumendosene la responsabilità.

Gli elementi alla base del processo di empowerment sono sempre gli stessi, che siano rivolti agli altri o a noi stessi, e sono interconnessi tra di loro, ma questi li vedremo nella prossima puntata, tadaaan, lo so che anche voi speravate di liberarvi di me.

Iscriviti alla newsletter per leggere contenuti sempre freschi ed energetici

Articolo aggiunto ai tuoi preferiti

.

0:00:00

0:00:00

Condividi questo contenuto su: