News and Press
Startup & Entrepreneurship

Disegnare il futuro è possibile?

disegnare il futuro

Disegnare il futuro, ripartire per costruire il futuro: questa l'ambizione del primo incontro dedicato a giovani di Roma Startup.

La pandemia ha accelerato la richiesta di ri-immaginare ogni campo: scienza, arte, medicina, edilizia, spazio. E l’Italia, attraverso il PNRR ha avviato il percorso per realizzare progetti e promuovere politiche ed iniziative coerenti. Assistiamo all’integrazione di nuove tecnologie emergenti nella vita di ogni giorno, all’incremento di investimenti in startup e innovazione, alla ricerca e sviluppo di competenze trasversali, alla convergenza tra più settori differenti (es: le aziende di utilities diventano banche, le quali non sono più solo banche).

Leggi l’articolo sul Big Reset -> 2020 The big reset: 5 driver per ripartire 

In questi contesti, le aziende si stanno progressivamente adeguando ai nuovi modelli, soprattutto nel tentativo di non perdere l’opportunità di rispondere alle nuove esigenze degli stakeholder e costruire un futuro più attento a sostenibilità, trasformazione digitale ad impatto positivo.

Disegnare il futuro per costruire e ripartire dai giovani 

Si riparte per costruire il futuro. Questa l’ambizione del primo incontro dedicato a giovani tra i 18 e i 35 anni di Roma Startup “Disegnare il futuro” organizzato in collaborazione con l’assessorato al Turismo, allo Sport, alle Politiche Sociali e ai Grandi Eventi di Roma Capitale presso la Casa del Cinema a Roma in Villa Borghese.

L’evento nasce anche per dare delle risposte a domande che molti leader, manager, imprenditori si pongono in questa epoca di forti cambiamenti:

  • si può ridisegnare il futuro piuttosto che attendere che qualcosa accada?
  • si può lavorare in ottica intergenerazionale?
  • ci sono metodologie per condividere e confrontarsi e poi innescare collaborazione e co-creazione?
  • le competenze presenti sono allineate alle future sfide o si deve partire da altro?
  • Ma cosa più importante, come includere i giovani in questo processo che riguarda il futuro?

Disegnare il futuro ha visto alternarsi diversi professionisti, startup, imprese che orbitano intorno all’ecosistema a cui sta lavorando da anni Roma Startup. Hanno partecipato all’evento SIS, Startalia, Seedble, Pedius, KBL Law, Keios Development e aziende corporate che hanno condiviso le loro esperienze con i percorsi di Open Innovation, Terna, Ferrovie dello Stato e Thales Alenia Space.

Un’occasione importante per attivare un confronto con i giovani con il fine di creare terreno fertile dove l’innovazione e l’imprenditoria giovanile possano germogliare. Sono stati affrontati temi quali gli impatti sociali e la sostenibilità del business, il coinvolgimento di una pluralità di stakeholder, la metodologia di progettazione, l’aggiornamento delle competenze, il disegno della città del futuro e l’attenzione verso business ad alto impatto sociale.

L’evento ha dimostrato la voglia di ripartenza per due motivi:

  1.  si è svolto in presenza garantendo la partecipazione in sicurezza di giovani e professionisti. Lo si può seguire qui https://fb.watch/v/33jXjyIIV/ perché andato anche in diretta live su Facebook;
  2. è il primo di una serie di appuntamenti che mirano a sensibilizzare i giovani su temi che appartengono al presente, ma che guardano al futuro.

Qui https://www.linkedin.com/posts/sis—social-innovation-society_disegnare-il-futuro-outcome-activity-6823662265791746048-RC_V l’outcome dell’evento condiviso sulla pagina LinkedIn di SIS.

Siamo curiosi di seguire i prossimi eventi. Tutti noi abbiamo bisogno di ripartire dal costruire il futuro.

Disegnare il futuro è possibile?

Iscriviti alla newsletter per leggere contenuti sempre freschi ed energetici

Articolo aggiunto ai tuoi preferiti

.

0:00:00

0:00:00

Condividi questo contenuto su: