Marketing & Communication

Tim Cook avverte: ci saranno carenze di prodotti Apple

Spremute Digitali Pubblicato: 3 Maggio 2021

Carenza chip

Apple avverte che potrebbe presentarsi carenza nei prodotti, più avanti durante l’anno.

Una mancanza di chip per computer, accelerata dalle disruption pandemiche, ha portato ad una condizione particolarmente dura in questo frangente l’azienda di Cupertino.

Le industrie, nel mondo stanno avendo difficoltà a rispondere alla domanda di produzione di macchine, gadget high tech e smartphones.

Tim Cook ha dichiarato che problemi di scorte avrebbero potuto affliggere fortemente la produzione dei loro propri chip M1, inclusi anche nell’iMac 2021.

La carenza potrebbe minare i profitti Apple, che nel trimestre sono stati del 54% più alti.

“Prevediamo di essere legati alle scorte, non alla domanda”, ha detto il signor Cook agli analisti. “Le mancanze saranno per la maggior parte nei confronti di iPad e iMac”. E poi ha aggiunto: “potrebbe essere particolarmente difficile riuscire a capire quando le carenze avranno una effettiva fine”.

L’enorme costo di produzione per gli impianti dei chip significa che questi già operino a piena capacità. Ciò significa che per far fronte ad aumenti repentini non si possa aumentare il regime dei suddetti, ma sarebbe necessario ripartire da zero con nuove infrastrutture, o meglio ancora nuove tecnologie o mezzi di produzione.

Ci vorrà tempo per soddisfare l’incremento di domanda.

Tenendo anche in considerazione di quanto gli strascichi dei problemi della guerra commerciale USA-Cina cominciata nel 2018 siano ancora presenti, i tempi di ripresa non sembrano essere del tutto immediati.

 Apple si sottolinea però speranzosa.