Corporate Innovation

Amazon, in arrivo i primi negozi fisici del colosso dell’e-commerce

Spremute Digitali Pubblicato: 25 Agosto 2021

Amazon negozi fisici

Nonostante lo strepitoso successo degli e-commerce, soprattutto per colpa della pandemia, gli investitori suggeriscono ad Amazon di concentrarsi sul mattone.

Il negozio fisico, insomma, è ancora un presidio strategicamente importante con un potenziale ancora notevole, anche per i colossi del commercio digitale.

Per questo non sorprende il fatto che Jeff Bezos e la sua compagnia abbiano intenzione di aprire dei negozi alla vecchia maniera negli Stati Uniti. I primi test avranno luogo in Ohio e in California, poi se le cose andranno come devono, si penserà a una eventuale espansione globale.

Da quello che si dice, questi store seguiranno il modello dei grandi magazzini: dimensioni consistenti e vendita di articoli dei marchi più famosi a prezzi concorrenziali. Insomma, praticamente, quello che già fa Amazon sul web, ma stavolta nel mondo reale.

Secondo gli esperti del settore, questo potrebbe far aumentare la presenza del colosso in alcuni settori specifici, come l’abbigliamento o quello degli accessori per la persona o per la casa; tutto senza tralasciare il mondo degli elettrodomestici che va sempre per la maggiore su Amazon e, in più, permetterebbe alle persone di toccare con mano i prodotti.

I negozi fisici di Amazon sono un salto nel buio?

Al momento, comunque, si parla solo di rumors non confermati dall’azienda che si è rifiutata di commentare la cosa. 

Qualsiasi cosa accadrà, comunque, non è che si tratti proprio di un salto nel buio in un mondo sconosciuto; infatti il colosso ha già aperto in passato dei negozi fisici, tipo Amazon Go a Seattle o Amazon Fresh, dedicato alla vendita di cibo e prodotti freschi.

Questa potenziale innovazione non fa che confermare l’importanza strategica dell’avere (anche) un negozio fisico, in cui le persone possono vedere dal vivo ciò che andranno ad acquistare; magari, potrà convincere anche i più restii agli acquisti on-line, ad avvicinarsi gradualmente ad Amazon e a tutto ciò che ha da offrire on e off-line.

Poi, ovviamente, stiamo parlando anche di una grandissima occasione anche per le persone che vendono sul celebre e-commerce; cosa che garantirebbe loro una maggiore penetrazione nel tessuto economico nazionale e non solo.

Comunque stiamo sempre e solo parlando di ipotesi che, forse, l’azienda confermerà al più presto o forse no. Staremo a vedere.